Salvini e Hezbollah: la politica estera non è materia da social

A Matteo Salvini va sicuramente tributata un’intelligenza politica davvero fuori dal comune (e lo si è scritto proprio ieri su questo blog a proposito dell’idea di un asse Roma-Berlino per l’Europa). Tuttavia anche i più bravi possono scivolare. Un esempio è l’infelice uscita del vicepremier leghista durante il suo viaggio in Israele su Hezbollah, le milizie sciite libanesi da lui definite “terroristi islamici“. Nulla di più sbagliato, in realtà. Certo, Hezbollah e Israele non vanno sicuramente d’accordo, per usare un eufemismo. Ma questo non fa dei guerriglieri libanesi dei jihadisti. Anzi. Tutto l’opposto. Un esempio? Senza Hezbollah e le sue […]

  

Asse Roma-Berlino: così Salvini può prendersi l’Europa

Un asse tra l’Italia e la Germania per il futuro dell’Europa? Lo ha ipotizzato Matteo Salvini durante l’incontro svolto ieri al Circolo della stampa estera di Roma. Tra le tante, questa dichiarazione è forse il segnale più importante di un cambio di passo per la politica estera della Lega salviniana, soprattutto nei confronti del consesso comunitario. Tale intenzione, insieme ai toni e ai temi espressi lo scorso sabato in piazza del Popolo, come ha giustamente notato Francesco Giubilei nel suo blog su IlGiornale.it, segnala infatti il passaggio netto da un sovranismo barricadero e fortemente antieuropeista a un atteggiamento da movimento […]

  

Sinistra idiota: silenzio sui decapitatori sauditi, protestano contro Orban…

Era la solita massa di appecoronati acefali quella che ieri si è riunita, tra bandiere rosse e arcobaleno, in piazza San Babila per contestare il primo ministro ungherese, Viktor Orban, venuto a Milano per incontrare il ministro dell’Interno Matteo Salvini. Non mancava nessuno. Da Fiano in giù. Ma cosa avrà mai fatto questo Orban? La sua colpa è forse quella di essere stato eletto da un popolo, quello magiaro, che dà la priorità al lavoro, all’interesse nazionale, piuttosto che all’accoglienza di bellimbusti africani in qualche albergo a spese dei contribuenti? Ebbene sì. Priorità cui lui, evidentemente, ha saputo negli anni […]

  

Il partito “rolexista” è il migliore alleato del Governo

Nonostante le poche cose oggettivamente realizzate fino ad oggi, lotta all’immigrazione a parte, il Governo Conte veleggia in acque serene. Serenissime, a giudicare dai sondaggi. Merito di quella che ormai va considerata la “terza gamba” della maggioranza: il fresco indagato (e querelato) Roberto Saviano e soci. Insomma, il “partito rolexista”. Tra orologi pregiati, magliettine rosse, immancabili appelli sui social, copertine di riviste patinate, la sinistra radical chic in soli due mesi è diventata il migliore alleato dell’esecutivo, pronta a sostenerne il consenso alla bisogna. Una sorta di inconsapevole soccorso rosso al contrario. Nei confronti del nemico. Due sere or sono, il […]

  

Cretinismo sentimentale e ragione di Stato

È forse arrivato il momento che qualcuno lo dica, ai signori della sinistra. Ragione di Stato e buoni sentimenti non vanno a braccetto. E non devono neppure andarci. Da chi governa ci si attendono altre qualità. Il saper leggere le sfide del presente e del futuro, ad esempio, e il saper prendere decisioni conseguenti. Impopolari talvolta, ma necessarie. Tutta questa tiritera sulla bellezza dell’accoglienza, sul “restare umani“, sono cose che non riguardano la politica. Ne la gestione dello Stato. E comunque non riguardano gli italiani, che hanno ben altro cui pensare: secondo un rapporto Coldiretti nel 2017 sono stati 2,7 […]

  

Bugiardi senza vergogna

“I flussi migratori sono un fenomeno inarrestabile“, dicevano. “E’ colpa del clima, delle guerre, della povertà, delle carestie“, dicevano. “Ne arriveranno sempre di più, dobbiamo abituarci all’idea“, dicevano. Quante cose dicevano. Burocrati, politici, preti e giornalisti, tutti insieme. Anni di dibattiti, di discussioni. Miliardi di Euro l’anno investiti, tolti agli italiani più poveri, alla sanità, alla ricerca, alla scuola, alla cultura. Miliardi per ospitare ragazzotti africani negli alberghi, nelle villette private, gestite dalle solite cooperative. E poi richieste d’asilo, per la maggior parte rigettate, corsi e ricorsi lunghi decine e decine di mesi. Avvocati, giudici, tribunali, prefetti.         […]

  

Il blog di Cristiano Puglisi © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>