Busso, timidamente e con umiltà, al vostro cuore. Busso chiedendovi permesso – come direbbe il Papa (permesso è una delle tre parole, insieme a grazie e scusa, per la buona convivenza) – per provare a raccontarvi, con i miei occhi, ciò che succede nelle Mura Vaticane, e non solo. Per giungere fino agli estremi confini della Terra. Fino a quelle periferie che Francesco ama tanto.

E allora mi presento con questo blog che parte oggi. Un viaggio che vorrei intraprendere con il vostro aiuto: nell’ascolto, nel confronto costruttivo, nel dialogo aperto e rispettoso. Un blog che ha l’intento, ambizioso ne sono cosciente, di raccontare, descrivere, riportare, nella fedeltà e nell’attenzione ad aderire il più possibile alla Verità dei fatti, ciò che accade dentro quel piccolo ma grandissimo Stato che è il Vaticano. E raccontarvi ciò che Papa Francesco – il Papa venuto dalla fine del mondo – vuole dire a tutti. Arrivando proprio alle periferie. Un viaggio andata e ritorno, per raccontare anche ciò che le ‘periferie’ hanno da dire, dando voce al grido di chi non ha voce.

E’ una scommessaBLOG1, lo so. Mi piacciono le sfide. E mi piace cominciare all’indomani della Pentecoste e della beatificazione del vescovo salvadoregno Oscar Romero, ucciso in odium fidei mentre celebrava la messa. Nei giorni in cui continua senza sosta il martirio dei cristiani perseguitati in ogni angolo del mondo. Giorno dopo giorno.
E allora: che il viaggio abbia inizio!

Twitter @SereNere76

Tag: , , , , ,