La saggezza è sempre popolare. Vallo a spiegare agli artisti bobo del terzo millennio. È bene che ogni tanto le loro elucubrazioni intellettuali – mai realmente engagé – si scontrino con la realtà che è molto più cruda e spietata di un aperitivo nel miglior locale di Londra o New York. Com’è accaduto domenica mattina alla Casa Atelier di Museion a Bolzano dove le addette alle pulizie hanno rimosso un’opera d’arte pensando che bottiglie di champagne, bicchieri, coriandoli e ghirlande sparse per terra fossero i resti di una festa tenutasi la sera prima nell’edificio in cui si svolge la mostra […]