[photopress:rifiuti.jpg,thumb,pp_image]A proposito di prese in giro nazionali, vi invito a leggere la pagina a mia firma sul Giornale di stamane per trovare la conferma di una nostra vecchia denuncia. Spesso il golf viene tirato in ballo da <solerti> amministratori per trovare un escamotage, una soluzione dignitosa ad una situazione difficile. Vi ricordate la storia di Pianura, a suo tempo raccontata da me medesimo sulla pagina del golf ? Ve la rammentiamo e ,se avete voglia di leggere integralmente l’articolo di oggi scoprirete altre cose interessanti…. Vi avverto: dovrete resistere ai miasmi,però. Intanto eccovi uno stralcio dell’articolo: <…. Promesse, dichiarazioni d’intenti. Assicurazioni. Parole in libertà. Che, in quattordici anni, giorno dopo giorno, sono andate ad ammonticchiarsi una sopra l’altra. Stratificandosi esattamente come i rifiuti che stanno soffocando la Campania. È dal 1994 che i cassonetti di Napoli e dintorni traboccano. È dal 1994 che i politici di turno, sempre gli stessi (hanno solo cambiato posto come nel gioco antico della sedia) regalano proclami e certezze. E restando miracolosamente con la testa fuori dalla mondezza inanellano perle di un umorismo che potrebbe anche far sorridere se la situazione non fosse triste. E non c’è niente di peggio che un napoletano triste, diceva Totò. E pensare che se quelle degli amministratori campani di turno non fossero state solo balle, anzi eco-balle, a Pianura, nuova capitale della monnezza, l’unica raccolta che dovremmo fare oggi sarebbe quella delle palline da golf: una Srixon qui, una Taylor Made là. Sì, perché nel 1996, cioè undici anni fa, la discarica di Pianura avrebbe dovuto diventare un pregevole course nell’ambito di un progetto ambizioso che non è stato completato nemmeno sul tavolo da disegno: diciotto buche da ritagliare attorno al cratere Senga. Sembrava tutto facile. Scacciare la spazzatura con uno swing: geniale. E, nel contempo: risanamento idrogeologico, riqualificazione del sistema viario, parcheggio multipiano, poliambulatorio, parco di 60 ettari, centro congressi……..>