[photopress:Joghn3.jpg,thumb,pp_image]I ronzanti, ipertecnologici telefonini questa volta hanno colpito duro. O meglio hanno colpito un duro come John Daly. Che ha fatto causa. Sì, ha citatato in giudizio la società d’assicurazione del Golf Club di Palm Peach, per omessa sorveglianza delle norme che vietano in campo l’uso di telefonini e apparecchi fotografici. Tutta colpa di una tifosa maleducata. Che, proprio mentre Daly aveva appena innescato il suo swing, gli ha scattato una foto con il telefonino, interrompendo bruscamente con quel clic, il movimento e la concentrazione dell’atleta. Risultato? Una lussazione alla spalla e una furiosa arrabbiatura per Big John che ha pensato bene di rifarsi a spese del celebre club, visto che ha dovuto abbandonare la gara. L’episodio mi ricorda da vicino la brutta caduta di Sandy Casar al Tour dell’anno scorso. Quando si è trovato di fronte, all’improvviso, uno spettatore che voleva riprenderlo col videotelefonino. Quindi: niente clic, prego. Per non perdere il sorriso