“Applicati, àpplicati un po’ di più e riuscirai a fare meglio”. E’ uno dei refrain più martellanti che ci sentiamo ripetere fin dall’asilo. [photopress:bimbo_scuola2.jpg,thumb,pp_image]E anche nel golf questo refrain scandito dal maestro in campo pratica, o dal solito amico che la sa lunga, diventa, ammettiamolo, insopportabile. A meno che l’amico non sia Tiger Woods, che di consigli preziosi può dispensarne a buon diritto.  Per migliorare il nostro gioco, da quando la pallina era di guttaperca, ne hanno inventate parecchie: dal telemetro al binocolino a raggi infrarossi, allo scaldamani. Dalla bici-sacca, alla corsetta, ultima trovata dell’irlandese Padraig Harrington, per arrivare sul tee con più slancio. E io puntualmente ve ne ho dato conto. Ora, sullo slancio di uno stile di vita che sembra sostanzialmente catalizzarsi attorno alla parola d’ordine ” Reserach in Motion”, che  sta contagiando un po’ tutti,  scopriamo all’improvviso, che nel golf il telefono accorcia la buca. Intendiamoci, non un smartphone qualsiasi, ma il BlackBerry, icona dal manager e del golfista che ha nella sacca i ferri e i devices giusti. Visto che dobbiamo applicarci  che cosa può aiutarci meglio di un’applicazione? Che ci faccia  conoscere la caratteristica di ogni buca del course, la distanza dal green tramite il ricevitore Gps integrato, che ci consenta di stimare ogni tiro che dobbiamo compiere, lungo il fairway, per giungere alla bandiera, piuttosto che valutare le condizioni atmosferiche prima di decidere se giocare su un campo piuttosto che su un altro. Insomma un caddie. O un amico. Ma con il vantaggio di non essere costretti ad ascoltarne i predicozzi, cammin facendo, ma solo a leggere e valutare le indicazioni che ci dispensa. BlackBerry, inteso come partner e suggeritore, quindi, e non come accompagnatore ingombrante da sopportare per diciotto buche. Uscito dalle palestre progettuali della Techmobile ed entrato subito per il debutto sul tracciato delle Robinie,  il nuovo software già da Settembre offrirà la mappatura di una quarantina fra i maggiori campi italiani e andrà via via integrando altre funzionalità. Naturalmente un partner fedele e silenzioso non significa anche consenziente e connivente.  Quindi non provate a bleffare. Una volta che avrete aperto la versione “BlackBerry golf” siete caldamente invitati a registrare correttamente tutti vostri dati: uomo, donna, handicap e punteggio buca dopo buca. Altrimenti è inutile andare in giro a dire che ci stiamo applicando per giocare meglio.