arresto-carcere-manette_17847.jpgPer uno sport come il golf, fondato sul rispetto delle regole e sul fair play, la lealtà rappresenta tradizionalmente lo spirito del gioco. E perciò la correttezza va assicurata nell’interesse di tutti i praticanti, ma anche per tutelare l’autorità e l’immagine della Federazione. Il convegno sulla Giustizia sportiva, organizzato a Milano dal consigliere Marco Durante, a cui hanno partecipato numerosi esperti, consiglieri e dirigenti federali, presidenti o direttori di circolo, ha lanciato un messaggio esplicito in questo senso. In base ai dati forniti dalla Procura della Fig, negli ultimi due anni si sono registrati rispettivamente 101 e 104 procedimenti disciplinari. A guidare la classifica 2008, in rapporto alla maggiore popolazione golfistica, è la Lombardia con 28 casi; segue la Toscana con 18; quindi l’Emilia Romagna con 10. Tra le regioni meridionali, la Puglia è in testa con 3 provvedimenti disciplinari. A titolo statistico, l’illecito sportivo più frequente sui campi da golf è la modifica o alterazione dello “score”, registrato nel 65% dei casi. Un 12% è attribuibile ai circoli. Mentre per il resto si tratta, in proporzioni uguali, di “palla sostituita o spostata” oppure di “comportamento oltraggioso”. Io rimango, lo ammetto, leggermente basito e mi chiedo: ma perchè mai si deve proprio barare persino giocando a golf? Sapete che cosa farei in caso di flagranza di reato?Impedirei al colpevole di mettere piede su un course in qualsiasi angolo del mondo