Dunque ci siamo. I fratelli Molinari, dopo la straordinaria prestazione offerta nello Scottish Open, vinto da Edoardo e con Francesco al quarto posto, da oggi  saranno impegnati nel 139° Open Championship, terzo major stagionale, in programma sull’Old Course di St. Andrews molinari-edoardo-francesco-324.jpg Anch’io come Giorgio, che ha commentato impeccabilmente il mio post di ieri, sono convintissimo che dietro ai risultati dei due Molinari ci siano non solo una impegno e una dedizione costante ma anche una mentalità vincente. E ciò che fa la differenza,come ben sappimao. Ovvio quindi che ci sia anche molta attesa per la loro prova visto che siamo nella culla del golf e vista la partecipazione di quasi tutti i migliori giocatori  (156 partenti in rappresentanza di 22 nazioni) a cominciare dai primi cinque della classifica mondiale, nell’ordine Tiger Woods, Phil Mickelson, Lee Westwood, Steve Stricker e Jim Furyk. Ancora una volta, la ventottesima,  la gara si disputa sull’Old Course, che ha subito un restyling con l’allungamento di 40 metri della buca 17. Per la cronaca  nelle due occasioni precedenti (2000 e 2005) si è imposto Tiger Woods che però arriva in condizioni di forma e psicologiche non proprio ottimali dopo le note vicende. Ha disputato appena sei gare dal suo rientro, non ha mai vinto, ha avuto più di qualche problema di gioco (e pertanto ha anche deciso di cambiare il putter dopo 12 anni) e, soprattutto, ha già rischiato di perdere la leadership nel world ranking, cosa che ancora non è avvenuta perché Mickelson ha fallito un paio di opportunità Il rendimento attuale dei due Molinari autorizza a inserirli nel ristretto novero dei protagonisti. Il major ha naturalmente ben altre dinamiche di un torneo normale e tensioni diverse, ma va a loro vantaggio l’esperienza passata, perché entrambi sono alla terza presenza. Francesco è uscito al taglio nel 2007 e si è classificato tredicesimo lo scorso anno assieme a Matteo Manassero; Edoardo parteciperà per la prima volta da professionista dopo le due da dilettante. Il montepremi è di 5.750.000 euro con prima moneta di 1.011.840 euro. Partenza alle ore 13,20 locali per Francesco Molinari, con Peter Hanson e con Ben Curtis, e alle ore 14,31 per Edoardo, con Rhys Davies e con Justin Leonard. Che sia vero ,inarrestabile tifo, dunque!matteo-manassero_1428122c.jpg