Due saggi scrivevano parole sulla sabbia…

Due saggi scrivevano parole sulla sabbia. Uno lo faceva quando c’era l’alta marea e incideva nella sabbia queste parole: “Io sono colui che é” rallegrandosi quando la gente si fermava a leggerle. Il secondo saggio preferiva scrivere quando c’era la bassa marea lieto che il mare cancellasse parole che nessuno avrebbe potuto leggere e dicevano: “Io sono la goccia nell’oceano”.

  

Brevi racconti di saggezza…

Abbiamo usato degli ozi delle vacanze per pensare a come far crescere la nostra margherita. Che ne direste di irrigarla di tanto in tanto con qualche breve racconto di saggezza? Senza firme e senza attribuzione dal momento che la saggezza é di tutti e a disposizione di tutti, invitiamo tutti a suggerirci brevi racconti che possano far crescere la margherita nascosta nell’asfalto. Iniziamo subito con un breve racconto zen. Chiede l’allievo al Maestro: “Come faccio a sapere se ho raggiunto nella meditazione la concentrazione necessaria?” Risponde il Maestro: “Quando percepisci il suono di un applauso fatto con una mano sola”.

  

il Blog di Sum Ergo Cogito © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>