Iseo Jazz ai suoi primi Vent’anni. Proprio così. Il festival nato come scomessa perché di scommessa si trattava poiché il panorama dei festival italiani è da sempre orientato verso i musicisti stranieri, è stata vinta. Adesso, spiegano gli organizzatori, è una manifestazione entrata nel tessuto culturale del Belpaese jazzistico. L’edizione del ventennale viene varata con un programma che punta molto sui givani e sull’originalità dei progetti; ancora una volta, nel suo complesso, quello che si ascolta a Iseo si può ascoltare solo a Iseo.

Il premio Iseo di quest’anno va all’ottantunenne Dino Piana, protagonista della storia del trombone, che presenta un omaggio a Gianni Basso al quale partecipano musicisti che più volte sono stati al fianco del sassofonista. Il riconosicmento per gli operatori viene invece assegnato a Stefano Mastruzzi per l’attività didiattica e concertistica svolta come direttore del prestigioso Saint Louis – College of Music di Roma. Il Premio Iseo dello scorso anno, Rita Marcotulli, riceverà quest’anno il Top Jazz quale miglior musicista 2011 per la critica italiana chiamata a votare dalla storica rivista Musica Jazz. Il trio che si presenterà al Sassabanek sarà all’insegna della policulturalità, guardando al folclore italiano, ma anche al mondo argentino.

Cecchetto e Dalla Porta, due vertici europei sui risettivi strumenti, presentano un duo di grande apertura linguistica, mentre la “notte siciliana” propone il quartetto di Giovanni Mazzarino in un raffinato ed evocativo progetto legato alla sua terra, arricchito dalle superbe fotografie di Pino Ninfa. Tra i giovani, Seby Burgio e Daniela Spalletta, vincitori del premio dedicato al grande vibrafonista siciliano Enzo Randisi, presentano un quartetto inedito, mentre Davide Incorvaia eseguirà Monk nella serata dedicata alla figura del grande artista afroamericano, nella quale Riccardo Zegna suonerà elaborazioni originali in piano solo di celebri pagine  monkiane. Nell’occasione, verrà presentato il monumentale volume di Robin Kelley dedicato a Monk.

Ecco il programma: mercoledì 18 luglio, ore 21.15 Notte siciliana, Urban Fabula Trio ospite Daniela Spalletta; Giovanni Mazzarino Quartetto In Sicilia una Suite: giovedì 19 luglio, ore 21.15 Thelonious Monk 30 anni dopo, Davide Incorvaia Trio; Riccardo Zegna piano solo; Dalla Porta-Cecchetto Duo; macotullo-Girotto-Biondini Trio; Sabato 21 luglio Dino Piana Sestetto Omaggio a Gianni Basso.
In allegato: musiche di Riccardo Zegna