Volger di secolo, verso il ‘900, concerto programmato per il 16 settembre 2012 a Villa Tre Tetti – Parco di Montevecchia, luogo artistico e suggestivo sulle colline lecchesi, conclude la seconda fase della frequentatissima mostra Scolpire la luce di Giorgio Riva, artista che si muove tradizionalmente fra linguaggi molteplici: una mostra contraddistinta in modo incisivo dall’intrecciarsi di musica e arte, secondo linee e percorsi che inducono il visitatore a mobilitare i propri sensi per cogliere appieno voci, luci e forme. La musica nasce infatti dal bosco per poi muoversi tra le sculture in contrappunto con le loro sagome.

In questo contesto Volger di secolo, verso il ‘900, curato da Paolo Gilardi, torna alle radici del XX secolo attraversando il periodo a cavallo tra due momenti storici cruciali, che trovano espressione nelle atmosfere sentimentali di fine Ottocento e nel simbolismo astratto di primo Novecento. Il repertorio renderà dunque omaggio a Liszt, Ravel, Debussy, Rachmaninov, De Falla, Turina.

Ecco il programma: Lorenzo Tomasini, Firmina Adorno, Lara Cribioli, pianoforte
allievi di Milano Civica Scuola di Musica

S. Rachmaninov, Etude tableaux op. 33 n. 8 in sol minore
F. Liszt, Csárdás macabre S. 224
Lorenzo Tomasini, pianoforte

J. Turina, 5 Danze gitane op. 55
M. De Falla, Danza del fuoco
Firmina Adorno, pianoforte

M. Ravel, Valses nobles et sentimentales
C. Debussy, Pour le piano
Lara Cribioli, pianoforte