Esce il 7 gennaio “Vinodentro”, colonna sonora firmata da Paolo Fresu dell’omonimo film con Vincenzo Amato, Giovanna Mezzogiorno, Lambert Wilson, Daniela Virgilio e Pietro Sermonti, in sala a marzo. Si tratta del disco primogenito dedicato alle colonne sonore di film e documentari. Il titolo del disco e il nome del progetto vengono introdotti al centro della cover per lasciare spazio intorno all’opera dell’astrattista siciliana Carla Accardi.

 “Vinodentro” rappresenta anche l’ennesimo capitolo della collaborazione tra Paolo e il regista Ferdinando Vicentini Orgnani, iniziata nel 2002 con “Ilaria Alpi. Il più crudele dei giorni” e proseguita con “Zulu meets Jazz”, “Percorsi di pace” e “Time in Jazz”.


I 16 brani che fanno parte della colonna sonora sono eseguiti da un ensemble atipico, che unisce comunque le più recenti e significative esperienze musicali di Paolo: il bandoneon e il pianoforte di Daniele di Bonaventura (che al suo contributo strumentistico ha aggiunto anche l’arrangiamento degli archi di tutte le tracce), le percussioni e i sampler di Michele Rabbia e infine gli archi dell’orchestra de I Virtuosi Italiani.
In allegato: video su Paolo Fresu