Il costo vero degli immigrati? Nessuno lo sa

Aveva ragione un grande liberale come Sergio Ricossa che scriveva: Gli intellettuali di sinistra amano il popolo come astrazione, lo guardano dall’alto, da un palco. Oggi quelle lenti astratte con cui si guarda al popolo si chiamano austerity. In funzione della quale si sono commessi i peggiori crimini fiscali. Che si tratti di un’astrazione e del fatto che siamo osservati dall’alto, lo dimostra con tutta evidenza il caso della violenta ondata di immigrazione che l’Italia sta subendo. Facciamo un passo indietro. Abbiamo reintrodotto la tassa sulla prima casa poiché, si diceva, stavamo fallendo o in alternativa si affermava che eravamo […]

  

Le vere truffe bancarie

Ve lo ricordate Nick Leeson? Era il re dei trader di Barings, la banca della regina d’inghilterra. Nel 1995 le sue operazioni spericolate fecero saltare l’istituzione secolare. Fu condannato a sette anni di galera. E Jerome Kerviel? Anche lui un trader, ma della fracese Societe Generale. Nel 2008 creó nei conti del suo gruppo un buco da 500 milioni, sempre per operazioni ad alto rischio. Fu condannato a sette anni, due subito abbonati. Tom Hayes, ex trader di Ubs e Citi, é stato condannato ad agosto da una corte inglese a quattordici anni di galera. La sua colpa? Aver contributo […]

  

Vogliono tassare Bancomat&Autonomi

orlandi

Adesso vi spieghiamo perché siamo degli schiavi. Dal punto di vista tributario, certo. Non abbiamo diritti. E quando li rivendichiamo facciamo solo la figura dei fessi. C’è, in alto, la suprema Agenzia delle Entrate guidata da Rossella Orlandi (foto) che tutto può e dispone. La storia che segue è indicativa. Partiamo dalla coda. Gli autonomi o i professionisti devono appuntarsi, euro dopo euro, come hanno usato i quattrini prelevati con il Bancomat pena sanzione che può arrivare la 50 per cento del prelevato. Lo prevede un codicillo: il comma 7 Bis che sta per essere varato con un delega fiscale. […]

  

Altro che Grecia, pensate alla Cina

La crisi greca ovviamente riscuote oggi grande attenzione. Ma rischia di farci sottovalutare torbidi ben più cupi che si delineano all’orizzonte. In un mese il mercato borsistico italiano ha perso circa l’8 per cento del suo valore. Più o meno nello stesso periodo gli indici cinesi sono crollati del 30 per cento. Mentre in Europa ci si appassiona a Varoufakis e al suo successore, la più importante economia del mondo sta subendo il calo più forte di sempre sui suoi mercati finanziari. Si dirà che la Cina è lontana. Mica tanto, pensando che sono proprio i capitali cinesi quelli che […]

  

Se un Pm mette al rogo Fiumicino

Sapete che non siamo dei grandi amanti della gestione dell’aeroporto di Roma. Pensiamo che gli azionisti per troppi anni si siano occupato piú del rinnovo dei contratti di servizio che al servizio vero e proprio. Ma questa storia del rogo che ne sta compromettendo il funzionamento é una cosa da pazzi. La vicenda é semplice e se fosse ancora vivo Kafka ne trarrebbe un racconto, ben piu attuale del suo Castello. La situazione é che nelle prossime ore lo scalo dovrá funzionare al suo 60 per cento, i disagi per i passeggeri (soprattutto in una societá che non ha un […]

  

Treni&concorrenza. I piani di Renzi

flavio-cattaneo-643850

Il principio, per carità, è giusto. In Italia negli ultimi anni sono proliferate le cosiddette Authority indipendenti. C’è ne sono per tutti i gusti. Il governo però deve parlare chiaro. Un paio di giorni fa l’esecutivo ha spuntato, e di molto, le armi all’ultima nata sotto la stella di Monti: quella che si occupa dei trasporti. Ha tolto i poteri sanzionatori, mettendo un tetto ad un milione di euro. E anche per la questione chiave delle tariffe (si pensi a quanto la società Rfi, del gruppo Ferrovie dello stato, affitta i binari) si sono ricentralizzate le funzioni. Se il disegno […]

  

La finanza, gli impresentabili e i parrucconi

Questo paese di parrucconi è veramente una schifezza. Parrucconi buoni solo a declamare principi favolosi di onestà, correttezza ed eticità ci sono sempre stati per carità. Il problema è che abbiamo sempre pensato che sotto queste profumate parrucche, si celassero solo teste di rapa. Alzi la mano chi è a favore della disonestà? Faccia un passo avanti chi è favore della corruzione? Nessuno è ovvio. Il nostro parruccone moderno fa di più, questiona i quarti di nobiltà. Tipo alla Caccia. Vabbè tutti sapete della genialata democratica della commissione antimafia, guidata da Rosy Bindi. Non è pietanza da Zuppa, ma nel […]

  

Se i produttori di Stampanti sono peggio dell’Agenzia delle entrate

Questa é la storia di una sconfitta. Un libero professionista non ce la puó fare. E per una volta non parliamo dello Stato, del fisco, della burocrazia romana, insomma del pubblico. No. Questa volta parliamo di una stampante, per di piú prodotta da un multinazionale privata come la Canon. Questa é la storia di un liberista che si chiede come sia possibile che il mercato stia fallendo. I classici studiavano la rendita del monopolista e gli extraprofitti che venivano realizzati a danno dei consumatori indifesi. Oggi dovrebbero studiare le stampanti. Chi non ha un ufficio strutturato, con responsabili It (insomma […]

  

La casa è il nostro fondo pensione. Da non tassare

Avete presente quei film, in genere americani, in cui due o tre cattivoni immobilizzano e prendono a schiaffi il povero malcapitato, che subisce dolorosamente? Ecco. È quanto lo stato italiano sembra voler fare nei confronti della classe media. Esageriamo? Seguite il nostro ragionamento e poi vediamo. Per anni ci siamo affaticati a denunciare l’eccesso di fiscalità. Guardate che gli affari scappano, dicevamo. Più sono alte le tasse e minori sono gli incentivi a produrre reddito e ricchezza. E se non si produce, non si inventano nuovi posti di lavoro. La spirale diventa perversa. Troppe tasse, minori incentivi a produrre, fatturati […]

  

Volare in Italia? Buona fortuna

alitalia

Il nostro sistema dei trasporti è un bell’esempio di come dovrebbe funzionare l’Italia e di come in realtà non funzioni. Per un momento togliamo dallo scenario i trasporti pubblici e locali. Che poi sono quelli che fanno più danni. Uno sciopero o un malfunzionamento di una metropolitana cittadina crea disagi che tutti ben conoscono. Stesso discorso per le ferrovie dello Stato. Esse stesse si definiscono la metropolitana d’Italia, e quando un loro pezzettino si inceppa, i guai sono fortissimi. Solo la rassegnata pazienza dei pendolari può accettare la tortura quotidiana di utilizzare alcune tratte locali così mal gestite da far […]

  

Fedez mi chiede 100mila euretti

image

Io rivendico la mia libertà di poter scrivere su questa bacheca che Fedez è un cattivo maestro. Io rivendico la libertà di dire che per lui ci vorrebbe la mamma di Baltimora. Come per altro spesso ci sarebbe voluta per me. Rivendico la libertà anche per Fedez e i suoi amici di scrivere che sono un giornalaio, che i miei metodi sarebbero fascisti, che faccio falsi scoop e che sostanzialmente sarei un disonesto. Io rivendico la liberà di dire che imbrattare i muri di milano non è una forma di protesta ma si tratta di vandalismo. Rivendico la libertà di […]

  

Il Nuovo scudo fiscale vola

Un vero tesoretto per le nostre casse potrebbe davvero esserci. Ma si deve dire sottovoce. Poiché esso dipende da un condono fiscale, anche se molto light rispetto a quelli del passato. E come tutti i tesoretti viene realizzato con i risparmi (anche se in nero od opachi) degli italiani. Nonostante i tre scudi fiscali del passato numerosi italiani hanno ancora quattrini depositati all’estero. Per capirci la situazione di Gino Paoli, che è stato intercettato e poi pizzicato con due milioni in un conto Svizzero. Il cantante non potrà più sanare la sua posizione e pagherà caro; in molti si stanno […]

  

il Blog di Nicola Porro © 2015