Fassino, neosindaco di Torino, ha subito detto che non tollererà ulteriori ritardi per i buchi in Val di Susa. Non ha intenzione di consegnare il futuro di questo paese agli scalmanati della No Tav e no tutto. Fassino disse anche, durante i momenti caldi della trattativa di Marchionne a Mirafiori, che i lavoratori avrebbero dovuto votare sì al referendum della Fiat.
Quando vedo Vendola al Duomo e De Magistris con la sua raccolta differenziata ed il no al termovalorizzatore, penso proprio che un un Fassino vale centomila Vendola-DeMagistris.

Tag: ,