Ho sbagliato, chiedo scusa

Ho sbagliato e mi cospargo il capo di cenere. Nel mio ultimo intervento – che potete ancora visionare qui accanto- avevo previsto (o forse sarebbe meglio dire auspicato) che il patto del Nazareno si sarebbe gradualmente evoluto in una vera e propria alleanza tra Renzi e Berlusconi, per realizzare quelle riforme liberali che aspettiamo da troppi anni. La vicenda della elezione del presidente della Repubblica ha dimostrato che per la “grande coalizione” alla tedesca non ci sono le condizioni, perché Renzi si è dimostrato un partner inaffidabile, quasi uno specialista del gioco delle tre carte. Temo, anche se con la politica italiana non si […]

  

Italia, verso una “Grande coalizione

Tenete a mente questa sigla: Pdn, partito del Nazareno, copyright Antonio Polito. A mio avviso, entro un anno sostituirà – se non letteralmente, almeno virtualmente – molte di quelle che attualmente animano la scena politica. La mia previsione è, infatti, che stiamo andando anche in Italia verso una Grosse Koalition, cioè un governo di coalizione di modello tedesco formato da quanto, alla fine del 2015 o prima, resterà del Partito democratico di Renzi e di Forza Italia di Berlusconi. Baso questa convinzione (attenzione, ho scritto convinzione, non certezza) sulla costatazione che i rapporti interni dei due maggiori partiti sono in continuo peggioramento, […]

  

Ce la farà Renzi a salvare l’Italia?

E’ diventata quasi un’ossessione: con chiunque tu parli di politica, italiano o straniero che sia (e includo nella lista anche alcuni autorevoli colleghi) finisce con il porti la domanda del giorno: “Ce la farà Renzi a salvare l’Italia?”. Naturalmente, i miei interlocutori hanno anche le loro opinioni sul personaggio, che vanno da quella di Piero Ostellino (“un ragazzotto che ci sa fare con le parole”) a quella di un mio caro amico, che ha chiesto di non nominarlo, il quale ritiene che l’ex sindaco di Firenze possdiventare il salvatore della patria. A giudicare dai sondaggi, molti italiani tendono a condividere […]

  

Un insulto? No, un complimento

Quando i sindacati non sanno più come reagire agli attacchi di Renzi, lo accusano di essere la “nuova Thatcher”, il primo ministro inglese che dopo un memorabile scontro con i minatori durato 14 mesi ridimensionò per sempre il potere delle Trade Unions. Non solo la signora di ferro arrivò a chiudere le miniere di  carbone che non erano più redditizie, ma introducendo la regola che nessuno sciopero poteva essere proclamato senza il consenso degli iscritti – espresso con voto segreto – ridusse drasticamente il numero delle astensioni dal lavoro. La burocrazia sindacale, fino a quel momento onnipotente, fu praticamengte esautorata. Nello […]

  

il blog di Livio Caputo © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>