Boudon e la giustizia sociale

Ho recentemente letto uno studio sociologico fatto da Frohlich e Oppenheimer e riportato da Raymond Boudon. Sono stati scelti due gruppi di cittadini (usa e polacchi) ed è stato loro chiesto di optare per un principio di giustizia sociale al buio (con relativa distribuzione del reddito) 1. seleziona una distribuzione che massimizzi il livello medio del reddito 2. seleziona una distribuzione che massimizzi il livello più basso del reddito (principio della giustizia di Rawls) 3. seleziona una distribuzione che massimizzi il reddito medio e definisca un reddito minimo (dunque questo principio non implica che il valore minimo di reddito sia […]

  

Mastellate

Siamo un po’ fuori tema, ma tant’è. Il governo è in crisi poichè il suo ministro di giustizia e il partitino che guida si sono sfilati della maggioranza. E’ una crisi più grave delle tante altre vissute dal governo Prodi, essenzialmente per due motivi. 1. La chiesa si è messa di traverso, agitando così l’anima cattocomunista che è forte nella maggioranza. Più della questione Dico, lo schiaffo al Papa, benchè non direttamente nato a Palazzo Chigi, brucia oltre tevere. E si ha l’impressione che in questo caso non si sia porta la guancia. 2. la magistratura, con un’indagine che sembra […]

  

Renditiamoci conto

In altra discussione e con gli interventi graditi dell’Avvocato Matteucci abbiamo cucinato il tema della tassazione delle rendite finanziarie. Val la pena, però riservare uno spazio ad hoc. Butto in pentola qualche ingrediente. 1. La tassazione delle rendite finanziarie in Italia è tra le più basse del mondo: bloccata al 12,5 per cento sia per i rendimenti delle obbligazioni (compresi i titoli di stato) sia per i capital gain sulle azioni. 2. Ci si dimentica però sempre di dire che la tassazione del risparmio è la più odiosa delle tasse: in quanto è una doppia tassazione. Insomma i quattrini che […]

  

Agnelli e Marini, senza parole

”MARINI: AGNELLI, SAPEVA SEMPRE VEDERE L’INTERESSE GENERALE” è il commento del presidente del Senato ed ex sindacalista, alle commemorazione dell’Avvocato.

  

Pariasubordinati e Giustizia sociale

Domani i nostri sindacati saranno ricevuti a Palazzo Chigi. Chiederanno una detassazione delle buste paga dei dipendenti. Il principio è assurdo: si allegerisce il carico fiscale solo a coloro che hanno un contratto di lavoro dipendente. Si introduce dunque un criterio incredibile: a parità di reddito Irpef pagherebbero di meno solo i tutelati da un contratto di lavoro. Non che la cosa sia nuova in Italia. Ma si sublima un pregiudizio avverso a tutti coloro che il proprio reddito lo formano in modo autonomo, o diverso dalla dipendenza tout court. Intanto è partita la discriminazione, ottusa, contro i lavoratori più […]

  

il Blog di Nicola Porro © 2017