Avvocatini

Leggo un intervento del presidente Unione Camere penali Oreste Dominioni su Libero. “L’accesso incontrollato alla professione forense ha creato una totale assenza di prospettive per i giovani e una profonda e generalizzata dequalificazione”. “La società ha bisogno di una riforma forense”. Mi sto iniziando a convincere che il disegno di legge approvato dalla Commisisone Giustizia del Senato sia una porcata. Domioni per difenderlo non trova un buon argomento se non la fumosa “dequalificazione” e “l’accesso incontrollato”. Mi sembra che prenda corpo quel tentativo da parte dell’ordine professionale degli avvocati (spesso ho sentito puzza simile nel nostro ignobile ordine dei giornalisti), […]

  

Quella Stella che non brilla

Guai a toccare Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo, con il milione di copie della Casta hanno dato fuoco alle polveri della battaglia contro gli sprechi della politica. Ma se a fare i taglietti alle poltrone sono governi a loro non congeniali la musica cambia. Nel pezzo di oggi sul Corriere della Sera girano all’insù il loro incorruttibile nasino. Calderoli ha fatto approvare (sì cari Stella e Rizzo approvare) una legge che prevede il taglio di 50mila posizioni pubbliche. 30mila (sì cari Stella e Rizzo) consiglieri comunali e15 mila assessori. a cui si sommano sforbiciate ai consigli provinciali e alle […]

  

Contraddizioni

Qualche contraddizione liberal garantista dei nostri cuochi pidiellini. Si dice, e lo dice in particolare Bocchino da AN: “il candidato del polo in Campania, Cosentino, è, avendo letto le 300 pagine di carte giudiziarie, decisamente oggetto di un accanimento giudiziario”. Bene, perfetto e dunque: “Dunque – dice Bocchino – pur ritenendolo innocente non si può candidare alla presidenza della Regione campania, ci metterebbe in difficoltà, ci farebbe perdere voti proprio mentre cerchiamo di strapparla alla sinistra”. Bene. Ci può stare, garantismo a parte. Ma caro Bocchino si sta forse dimenticando il nostro adorato Cav? Non è forse indagato? Non riteniamo […]

  

Libretto di istruzioni progressiste

E’ passata alla camera usa la riforma sanitaria americana. Ora tocca al senato. 1. Finalmente ogni americano avrà il diritto alla salute. Falso. Ricordate che nella migliore delle ipotesi ci saranno sei milioni di immigrati che non avranno diritto ad un bel niente. 2. Meglio dei 47 milioni di poveracci che oggi sono fuori da ogni assistenza. Conviene ricordare al vostro interlocutore che ci sono già oggi vari programmi di sostegno ai più deboli. Medicare per i tutti gli over 65 e il Medicaid per famiglie a reddito basso e disabili: coprono 75 milioni di amnericani. 3. Prima non c’era […]

  

il Blog di Nicola Porro © 2017