Perchè hanno ragione gli autonomi

Fino alla primavera scorsa un’azienda con meno di dieci dipendenti poteva autocertificare «la valutazione dei rischi», dal primo giugno occorre rivolgersi ad un’azienda specializzata. Dall’inizio di quest’anno le imprese sono obbligate a far valutare lo stress a cui sottopongono i propri collaboratori. Un contadino che usa il gasolio agricolo ha un gradino in più nella trafila. Un barista che voglia assumere un apprendista deve riempire scartoffie da avvocato per il percorso formativo e poi, se dopo tre anni non lo assume, deve pagare una tassa per licenziarlo come se fosse un dipendente della Fiat. A Milano, se si dispone di […]

  

Sony vs Apple 2.0

Seconda puntata della recensione del nuovo Sony Xperia z1 compact. Partiamo subito, come promesso, con la durata della batteria. Cari commensali, vi dico subito, che se siete abituati ad Iphone5, qui potete andare tranquilli. La batteria dura molto di più. E ho smanettato abbastanza, da internet a foto, da telefonate ad applicazioni varie. Come sapete il cuoco non è un tecnico, ma mi gioco un ipad che quelli bravi potranno dimostrare con test sofisticatissimi, quanto vi ho appena detto. Certo potevano inventarsi un nome più azzeccato per la modalità di super risparmio energetico: l’hanno battezzata stamina. Mahh Mi sono divertito […]

  

I seggi dell’Italicum

Il cuoco deve ammettere che il prof D’alimonte è il numero uno. Ma come chi è? é il grande esperto di sistemi elettorali e, quel che conta, è oggi il consulente di Matteo Renzi e genitore dell’Italicum. Anche se il prof in una recente intervista a Repubblica ha detto di preferire i collegi uninominali, ha amesso che il meglio è sempre nemico del bene. Insomma si doveva raggiungere un compromesso. Oggi sul Sole24ore ha pubblicato una ricerca fatta con i fiocchi. Ha diviso l’Italia nei 148 collegi elettorali come prevede la nuova legge. E ha previsto l’attribuzione dei seggi, seguendo […]

  

Il bluff dei pagamenti della Pa

Che lo Stato sia il problema e non la soluzione è un principio che conosciamo da tempo. Lentamente stiamo subendo un processo di mitridatizzazione, di assuefazione al veleno. Motivo per il quale assorbiamo tutto. La prova da laboratorio sono i debiti della Pubblica amministrazione verso i privati. Sappiamo che lo Stato paga «a babbo morto» e in una certa misura lo tolleriamo. Sembriamo vittime di una sindrome di Stoccolma, in cui il prigioniero si innamora del carceriere. Proprio ieri il commissario europeo Antonio Tajani ci ha ricordato come sia stata aperta una procedura di infrazione contro l’Italia e che per […]

  

Le password dei comunisti

Sì certo il comunismo è finito. Dare a qualcuno del comunista è fuori tempo. Chissà perchè non lo sia dare del fascista, ma questo è un altro discorso. Ebbene, era tempo, che volevo scriverlo. Ma il cuoco ha scovato una sacca di nuovi comunisti. Non di reduci del passato. Ma di nuovi comunisti, che ritengono la vostra libertà, compresa quella di sbagliare, da tutelare a vostro dispetto. Che vi impongono una strada stretta da rispettare, pena essere uccisi. Meglio dire banditi, fatti fuori. Dalla rete, si intende. Ebbene costoro sono gli ingegneri, gli informatici, i responsabili o chi diavolo vi […]

  

il Blog di Nicola Porro © 2017