Festival / Davis al Montreux, 18 anni da rivedere

La conoscenza dello spessore artistico-musicale di Miles Davis non è una questione che riguarda solo il popolo appassionato del jazz. Anzi, la sua musica, le sue sonorità si sono compenetrate, anche con la produzione contemporanea del genere forte. Non è un mistero per esempio – anzi a dir la verità è nota – l’influenza che a un certo punto del suo percorso hanno avuto le teorie di Stockausen sul Davis del periodo di “On The Corner“; correvano i primi anni Settanta. Adesso per i cultori della materia e, più in generale, per chi non conosce del tutto o per niente il fenomeno Miles, è appena […]

  

Premio Evangelisti / Elettro-sax, vince Cipollone

Largo ai giovani, largo al “made in Italy“. Elvio Cipollone, con il brano “Concerto” si è aggiudicato la XIV edizione del Concorso Internazionale di Composizione Franco Evangelisti, che quant’anno è stato  dedicato alla combinazione sonora di sax ed elettronica. A cura dall’Associazione romana “Nuova Consonanza” e inserito in questa edizione nell’EMUfest, che si è tenuto al Conservatorio di Musica Santa Cecilia di Roma, il riconoscimento è stato assegnato da una giuria di prima grandezza, questa volta composta da Alessandro Cipriani  (presidente della gara), Patrizio Esposito, Marc Sabat, Sven-Ingo Kock e Lidia  Zielinska. Due parole su Cipollone, che nel suo profilo vanta studi con importanti personaggi della […]

  

In-canto / Colasanti: la melodia va trasfigurata

“La melodia?  Va proposta in maniera diversa, più attuale, trasfigurata, secondo i canoni di oggi, non in senso tradizionale”. Parole di Silvia Colasanti, tra le compositrici italiane più apprezzate. Già, la melodia, che per diverso tempo è stata messa in soffitta da schiere di compositori contemporanei, a favore di altre strade ritenute più moderne e vicino al concetto di ricerca. Eppure, come la musicista ha dimostrato con la sua nuova incisione (“In-canto”, Dynamic), la melodia ha ancora molto da dare. Un esempio per tutti? Nella prima opera strumentale del cd Il canto di Atropo (gli altri sono La Rosa Que No Canto, Chaos e To Muddy Death), […]

  

Ritratti 2 / Le esplorazioni di Massimo Colombo

La sua destinazione forse è ignota: si muove come un esploratore. Di suoni, di situazioni musicali, di nuove combinazioni. Mantenere il contatto con il pubblico è fondamentale, quindi ha privilegiato la via melodica (“perché l’ascoltatore comunque deve avere punti di riferimento”, dice). Anche se a parlare di John Cage & Co.- dunque la via della ricerca sul suono – parte in quarta e racconta mille cose. Il milanese Massimo Colombo è un compositore che frequenta molti generi – ha avuto il periodo word music – ed è assai attivo: oltre 50 incisioni, venti delle quali da leader. Eccolo in pista soprattutto nel jazz; tra gli altri ha collaborato con […]

  

Ritratti / La doppia anima di David Bedford

Certo a David Bedford la musica e l’arte nelle vene non gli mancavano. Era il fratello del direttore d’orchestra Steuart Bedford, nipote del compositore e pittore Herbert Bedford e della compositrice Liza Lehmann. Di questo autore, che fu anche allievo del veneziano Luigi Nono – si ricordano soprattutto le sue collaborazioni con la star britannica Mike Oldfield, genere progressive filone classica/rock (forte nelle fantasie melodiche). Un ritratto diciamo, “ristretto”, quello fatto da alcuni media di questo compositore, in occasione dell’annuncio della sua scomparsa (primo ottobre) all’età di 74 anni. Bedford, in realtà, è un personaggio un po’ più complesso, una figura che va ben al […]

  

Strumenti / Musiche cercansi per piano-pedalier

Uno magari pensa che gli strumenti che ci sono bastano e avanzano. E che altri sarebbero se non completamente inutili, quasi. Tanto, più o meno la gamma dei suoni e delle musiche è stata scoperta, perciò… Invece non è affatto così, tant’è che tra quelli che vengono inventati e quelli che vengono ri-scoperti, c’è da ascoltare parecchio. Eccome. Qualche esempio? Beh, fresco fresco di cronaca c’è Roberto Prosseda, pianista: porta in giro il “suo” piano-pedalier – strumento costruito dai coniugi Borgato con 18 mesi di lavoro(costa 312.900 euro) -, e ora chiede anche della musiche ad hoc ai maestri del colonna sonora Ennio […]

  

Contaminazioni / La musica è fisica e dà i numeri

Musica e contaminazioni. Un binomio che viene sempre più indagato, spunto di mille riflessioni e test, sia nella produzione sia nel dibattito. E in questo ambito, il lavoro di molte realtà – piccole o medie – è a dir poco preziosissimo: associazioni che portano avanti la discussione, attraverso incontri che oltre a rappresentare un forma di aggiornamento continuo, sono una valida occasione di confronto e ascolto per il pubblico. A Genova, per esempio, sta per partire “Musica e (Co)scienza”, la nuova rassegna organizzata dall’associazione culturale Pasquale Anfossi a Palazzo Rosso. Si tratta di un vero e proprio viaggio conoscitivo sulla relazione tra musica […]

  

Da Moro a El’sa / Se la musica racconta la cronaca

La scrittura musicale messa al servizio della cronaca e della storia ha sempre fatto un po’ la parte di Cenerentola. Anche oggi è uno dei segmenti compositivi meno frequentati. A parte i pochi lavori che sono stati o vengono programmati di tanti in tanto,  bisogna saltare all’indietro fino agli anni Settanta, quando le questioni si affrontavano con taglio fortemente ideologico; oppure andare a Giuseppe Verdi, che nella “Traviata” affrontò un tema sociale assai scabroso per l’epoca. Eppur, qualcosa, si muove. Nelle ultime stagioni infatti sono stati proposti titoli su temi forti quali, il rapimento di Moro, Hitler, l’11 settembre e  la tragedia della Thyssen. Si tratta di un teatro che vuole […]

  

il Blog di Luca Pavanel © 2018