L’ombretto sulle aliquote/2

Giuseppe Corasaniti, al forum delle Pmi di Confindustria, ha presentato una simulazione su quanto le imprese italiane dovranno pagare di imposte dopo la riduzione delle aliquote nominali di Ires e Irap. La riforma ora in discussione con la Finanziaria le fa scendere dal 37,5 per cento al 31,4 post riforma. Si tratta di maquillage; continuiamo a tassare più di tutta Europa. Corasaniti fa delle simulazioni concrete. Un’impresa a Roma con un reddito fiscale di 851.687 euro pagherà di imposte 311.473 euro, pari al 36,5. Un’impresa simile a Berlino avrà invece un’aliquota effettiva del 29,8 per cento. Otto punti percentuali in […]

  

Baby Notes

Tokyo è straordinariamente pulita. Piena di macchinette automatiche che vendono di tutto: si cerca di fare a meno dell’apporto umano per le sigarette, le bibite, il caffe, i biglietti del cinema e della metro. Questi costano da 1 a dieci euro. I cellulari funzionano sottoterra, ma nessuno ci parla. Tutti piuttosto li utilizzano per sentire musica e mandare messaggini. Ad ogni telefonino, quelli più cool sono di colore bianco, vengono attaccati dei ciondolini e pupazzetti. Ci sono meno ipod che a Ny, ma ad Akihabara è possibile comprarli usati. Qualche venditore ambulante di meloni gialli: due per cinque euro. La […]

  

Un Honda solare

La Honda si è messa in testa di fare pannelli solari ed ha raggiunto un livello di eccellenza (ha già brevettato un pannello flessibile, non rigido, che si potrà istallare con maggiore facilità). Anche in Giappone l’opinione pubblica non è così entusiasta di avere una centrale nucleare nel suo giardino. insomma ogni tanto anche da queste parti si portano a casa le nostre imbecillità occidentali. Solo l’1 per cento delle abitazioni ha pannelli solari. Quelli della Honda costano 400 dollari l’uno e generano 100-125 watt. Sufficienti per una lampadina, e per di più solo di giorno. Per coprire un tetto […]

  

Ai commensali

Ottobre è stato un mese poco prolifico da parte del cuoco della Zuppa. Me ne scuso con i pochi affezionati. Domani mattina parto per Tokio, per lavoro, e torno la settimana prossima. Pare che in Giappone i pc ci siano e anche la rete. Provo a dare qualche news.

  

Salotto riformista

Appunti in libertà prima di accettare un invito in un salotto buono e riformista. Conversazione tipica: “altro che! si dovrebbe fare come in Danimarca, in cui il 75 per cento della popolazione attiva ha un lavoro e per tutti gli altri c’è un assegno di disoccupazione. Questo è un bel modello: pieno zeppo di ammortizzatori sociali. Impariamo dalle socialdemocrazie nordiche”. Chissà perchè nel salotto buono si dimenticano che in Danimarca vige un sistema di licenziamento ad nutum. Qualcuno da noi lo definirebbe licenziamento selvaggio. E ancora: “in Italia c’è un abuso dei contratti a tempo determinato. Ha fatto bene il […]

  

Democrazia da Buffet

Uno degli elementi assurdi del referendum sul protocollo del welfare (che cavolo di gergo mi tocca usare) è la presunzione che sia una prova di democrazia. “una grande prova di democrazia” si sono affrettati a dire i sindacalisti. A me sembra una prova di corporazione: qual è la legittimità di un voto senza regole precise e senza precise procedure e senza un preciso corpo elettorale, messo in piedi in fretta e furia dai sindacati? Perchè scomodare la democrazia? Che paese è quello il cui governo eletto dal popolo non solo deve contrattare le sue scelte (orribili in questo caso) con […]

  

Buono il Prodi “flat”

Da salvare in questa bozza di Finanziaria il cosiddetto forfettone per i redditi di impresa fino a 30mila euro. In sostanza piccole imprese, professionisti e autonomi (con alcune eccezioni) che guadagnano fino a questa cifra annua sono esentati da Iva, Irap, studi di settore e schiavitù contabili. A loro si applica un’imposta omnicomprensiva del 20 per cento sul loro risultato di impresa. Una misura che riguarda 900mila contribuenti. Il risparmio fiscale, rispetto ad oggi, vale solo per la fascia tra 16mila e 30mila euro. Sotto questo livello c’è un aggravio di imposta, ma anche una clausola di salvaguardia per applicare […]

  

il Blog di Nicola Porro © 2017