Claretta, sepolta tre volte

1Clara_Petacci2claretta-petacci

Venerdì, 27 aprile 1945, senza più santi in paradiso – Dongo (Claretta Petacci) Vestita d’Amore, la giovane donna si consegna alla Storia e al nemico del suo Amato, con eroico coraggio e sprezzo della morte. Sceglie di accompagnare il suo “Ben” fino all’incontro con la fine. Fino all’ultima delle pagine di un diario “lungo” oltre quindici anni. Decide di stringere la mano dell’uomo più amato e odiato d’Italia mentre le pallottole li trapassano entrambi, stroncando due ormai misere vite umane e il loro Amore che diventerà Letteratura, Arte, Storia… Claretta aveva solo 35 anni. Era bellissima. Elegante. Volitiva e tenace. […]

  

Noi fascisti del Terzo Millennio

1f11

Venerdì 18 marzo 2016 – San Salvatore – a casa, a Taurianova, Piana di Gioia Tauro Ma che gran parlare, in  queste ultime ore, di fascisti e sfascisti. Il solito sventolio di spauracchi in prossimità delle elezioni. Un’abitudine che dura dai tempi remoti della prima repubblica, quando, io bambino, sentivo mio Padre, pacifico fascista postfascismo,  imprecare per casa contro i detrattori ad orologeria. Coloro i quali, cioè, ad ogni avvicinarsi di chiamata alle urne, spaventavano (e lo fanno tutt’ora) gli elettori con una campagna denigratoria impastata ad hoc contro i candidati dei partiti di Destra. I Fascisti, appunto! Due, tre mesi […]

  

Benito Mussolini. Il coraggio del Ricordo.

Benito_Mussolini_3b romano_mossolini_1449425cBenito Mussolini 1Ben

Martedì 28 Aprile 2015 – Senza santi in paradiso – Nella casa Paterna Conobbi Romano Mussolini in Calabria, tantissimi anni fa, durante un suo concerto in un locale della mio paese. Jazzista meraviglioso, incantò il pubblico seduto e gli avventori occasionali. Sia per la bravura, che per l’umanità. Quando smise di suonare, e ce ne volle considerati i numerosi bis concessi, venne a sedersi al tavolo che occupavo con una piccola comitiva di amici.  Parlammo a lungo delle note, dei musicisti, della pittura, dei viaggi. Del Duce, poco. Diventava schivo, se si nominava la Famiglia. Capimmo che lo era per […]

  

Mussolini e la guerra alla cittadinanza onoraria

Martedì 1 Aprile 2014 – Sant’Ugo v. – Tonnara di Palmi Benito Amilcare Andrea Mussolini (Dovia di Predappio, 29 luglio 1883 – Giulino di Mezzegra, 28 aprile 1945), Presidente del Consiglio dal 31 ottobre 1922 al 25 luglio 1943. Capo della Repubblica Sociale Italiana dal settembre 1943 al 27 aprile 1945. E non scrivo altro. Di lui, del Fascismo, della Storia d’Italia dal ’21 al ’45, della guerra d’Africa, delle leggi razziali, dell’Asse, delle amanti, degli oppositori, dei Patti, si è già scritto tanto e molto, molto meglio di quanto non possa fare io. Anche di piazzale Loreto s’è scritto. E […]

  

Mussolini, rispettiamo il dolore. In silenzio.

Sabato 15 marzo 2014 – Santa Luisa – Piana di Gioia Tauro Non leggo volutamente i post diffamatori sui social network e, di conseguenza, non rispondo né in bene né in male alle provocazioni. So quanto possa essere deleterio, perché la risposta costringe a reagire. In difesa o per continuare ad accusare o ad offendere. Dunque, desisto. Leggo troppo spesso, però, in questi giorni, il cognome Mussolini e mi addoloro, perché immagino che sia in atto una sorta di rivalsa dell’esercito dei frustrati. La aspettano da decenni, la rivalsa, per infangare “quel cognome”, nonostante piazzale Loreto. Anche lì lo fecero. […]

  

Il blog di Nino Spirlì © 2019