Quella gayezza stupida in tv

1

Mercoledì, 28 novembre 2018 – Nostra Signora del Dolore di Kibeho – da Casa Spirlì, in Calabria Quanto mi fa arrabbiare questa stupida rappresentazione che, dell’omosessualità, si fa nella televisione italiana. Non c’è un programma, che sia uno, che non abbia il frocio da compagnia. Generalmente vecchio, ma di fresco coming out. Eh, già! Le attempate Gaye italiche non si sono mica svelate a genitori vivi: hanno atteso che la vita li aiutasse ad alleggerirsi del peso della rivelazione familiare. Però rompono i maroni a tutti i giovani che, confusi o sicuri di sé che siano, si trovino a passare – […]

  

Quelle pretese gay

1

Martedì 8 maggio 2018 – Madonna del Rosario di Pompei – a Casa Spirlì, in Calabria Quanto vorrei non parlare più di sessualità, eterosessualità, omosessualità, asessualità, bisessualità, plurisessualità, monosessualità… Quanto vorrei non entrare più nelle “mutande” del prossimo. Ma leggo. E apprendo cose che mi scandalizzano. Sì, riescono a scandalizzarmi. E mi girano i maroni. E, dunque, parlo. Urlo. Scrivo. Dopo la saturazione millenaria delle perversioni fisiche e mentali della categoria cosiddetta normale – quella eterosessuale e affini, per intenderci – ecco esplodere, con la stessa simpatia di un petardo nel culo, la sua parodia in chiave ricchiona e zone […]

  

Autogol omofobo della squadra di Nencini: mi deride pubblicamente in quanto omosessuale!

21

Martedì 10 novembre 2015 – San Leone Magno – a casa, a Taurianova incorporato da Embedded VideoYouTube Direkt Bisogna arrivare, scorrendo rapidamente sul precedente e sul successivo, al minuto 8.42 – 8.50 secondo più secondo meno, per applaudire il senatore Riccardo Nencini e tutto il suo cucuzzaro per la  maturità e coerenza a proposito della tanto sbandierata tutela dei diritti degli omosessuali.   La sua portavoce (triste destino di chi trasporta, senza necessità di assimilarli, concetti e vocaboli altrui), agitata e gasata da una campagna elettorale che contribuisce a intorbidire e a scomporre nei modi e nei termini, ha voluto godere […]

  

Il blog di Nino Spirlì © 2019