Bufale e fake news, chi controlla i controllori?

Questo articolo è un estratto del capitolo “Le bufale e altri terribili incubi”, contenuto nel libro “Radical Chic – conoscere e sconfiggere il pensiero unico globalista” “Il liberal per eccellenza è in genere colui che crede alle manipolazioni dei maggiori mass media, alle storture e agli interessi dell’informazione mainstream diventando l’alfiere della verità e della trasparenza solamente quando si tratta di condurre comode crociate contro questo o quel foglietto online nato per fare clickbaiting e per spargere notizie poco credibili. In questi giorni una grande battaglia sta coinvolgendo molto professorame virtuale ed analogico attorno ad una nuovissima priorità: la lotta alle bufale. Bene, direte […]

  

La cultura antifascista non può imputare ai social i propri limiti

In questi mesi diversi personaggi pubblici hanno puntato il dito contro la marea di dissenso populista montante nei social network. Una platea, quest’ultima, formata da persone a vario modo scontente che utilizzano Facebook per esternare la propria contrarietà verso le attuali politiche, spesso in maniera semplice e popolare, talvolta esternando nostalgie verso anni passati se non riconducibili al ventennio fascista. È possibile notare quanto questo fenomeno sia presente in molte pagine e gruppi, ed è altresì facile notare quanto l’antipopulismo militante abbia costituito un contraltare altrettanto semplicistico e poco capace di analizzare a fondo il tutto, imputando solo ai social […]

  

Il blog di Alessandro Catto © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>