Gli Italiani non si piegano alla menzogna

Domenica 10 luglio 2016 – Beati Martiri di Damasco – a casa. Taurianova, Calabria Obbligati ad essere insofferenti, inospitali, perfino razzisti. Per difendere la nostra intelligenza. La Verità. La Cultura e l’Identità Nazionale. Per salvarci dal collasso sociale che, manco a dirlo, sta ormai disintegrando anche il finto sogno americano; il suo ipocrita e inefficace federalismo, la sua multietnicità forzata, falsa, inesistente direi. Negli Stati Uniti d’America, un negro resta negro e un irlandese resta irlandese. Anche dopo tre secoli. Gli aitalians restano “mafia e mandulino”. I Cherokee non ci sono più e i Sioux rimangono sui disegni a matita […]

  

Italia tradita dagli italiani

Martedì 21 giugno 2016 – San Luigi Gonzaga – a casa, nel cuore della Piana di Gioia (arabo schiavista) No, non mi riferisco al risultato delle passate amministrative. In quelle urne, ognuno ha votato per chi ha voluto, per cosa ha voluto mantenere, per ciò che ha voluto “tutelare”. E’ valso per questa, come per tutte le precedenti tornate elettorali, il solito motto “a un palmo dal culo mio, può succedere l’apocalisse…” E così è stato. Ma l’Italia era tradita anche prima che i presidenti di seggio capovolgessero gli scatoloni sigillati con le volontà elettorali all’interno. Tradita, trafitta, decapitata e […]

  

Matteo v/s Matteo. SUD, uno a zero per Salvini

Sabato 12 marzo 2016 – San Massimiliano – a casa, a Taurianova E blablablà e blablablablà, bla e riblablablablà. Blablà Salernoreggiocalabria blablablà. Rinascita blablà dell’Acalabria blablà, il Sud primo pensiero bla bla e blablablablà. 22 dicembre blablablà e blablà inauguriamo bla. Firmato Matteo Renzi. Poi, scorta, riscorta, cordone di sicurezza, tramezzini, cincin, galleria tappezzata e imputtanata di tappetoni rossi e poltroncine, auto blindata, ririscorta armata, aereo e salutamassoreta. Cronaca di un blablà del solito stornellatore fiorentino globe-trotter. Stavolta, “sceso in magnamagnagrecia” a riprendere per i fondelli i calabri appecorati allo sceicco rosso dal cranio implume, che, di rosso, ormai, ha […]

  

Stupratori e pirati. Immigrati ubriachi e violenti padroni dell’Europa

Mercoledì 6 gennaio 2016 – Epifania di Nostro Signore Gesù – a casa, a Taurianova Accoglienza o calci in culo fino alla prima tenda beduina? Io, nel debole dubbio, mi sono fatto portare dalla befana un paio di anfibi militari. Di quelli rinforzati. Siamo all’abisso e ancora non ci basta. Hanno invaso tutta l’Europa con la faccia stanca e pietosa di chi sbarca dopo qualche ora di traversata, con i piedi gonfi di chi si incaponisce a marciare per giorni con lo zaino pieno di pretese. I più cretini fra noi ci hanno creduto. I più delinquenti fra noi ci […]

  

Immigrati scommettitori seriali

Venerdì 15 maggio 2015 – Sant’Achille – Redazione SUD, can. 656 d.t. – Area industriale Porto  Gioia Tauro Leggo su Il Giornale.it  l’articolo di Sonia Bedeschi sugli immigrati scommettitori. Mi intenerisco per come Bedeschi si scandalizzi quasi per tale fenomeno. Mi verrebbe voglia di contattarla e rassicurarla: guarda che dalle mie parti, nell’Altra Italia, gli immigrati nelle sale scommesse ci sono dalla posa del primo mattone! A qualsiasi ora del giorno, e fino a sera tarda, ogni centro scommesse viene visitato a getto continuo da centinaia di extranoi che si giocano l’impossibile. Cominciano timidamente con pochi euro, poi, mano a […]

  

Immigrati choosy

Sabato 9 maggio 2015 – San Gregorio – A casa, senza tante fisime… (I primi: 20mila albanesi a Bari, nel 1991) Ma pensa te! Pure choosy e rompicoglioni! Mi chiedo se gli immigrati che a Livorno hanno rifiutato la prima sistemazione IN HOTEL, esclusivamente perché avrebbero dovuto condividere la struttura “con donne, sposate e single”, abbiano attraversato il Mediterraneo su un barcone tutto al maschile e tutto al musulmano. E se nel viaggio, che molti raccontano avventuroso, dai propri Paesi d’origine fino alla Libia senza Gheddafi (purtroppo!) non abbiano viaggiato su scassatissimi camion o vergognosi pullman sgangherati fianco a fianco […]

  

Italiani servi degli immigrati

Sabato 25 Aprile 2015 – San Marco Evangelista – Redazione SUD, can 656 d.t., Area industriale Porto di Gioia Tauro [youtube tpaWYq6t0ks] Alba del 1900. Sud e Nord d’Italia. Porti pieni di povera gente che aspettava di imbarcarsi o essere imbarcata. Partivano i bastimenti. E trasportavano addii, sogni e qualche mariolo. Traghettavano da un continente all’altro le radici di piante forti che, però, qui non trovavano terra su cui attecchire. Erano i nostri emigranti. Gente che sceglieva di partire – SENZA PAGARE ALCUN PIZZO – per darsi un futuro e darlo ai propri figli. A cento anni da quei giorni drammatici, […]

  

Extra omnes! Ladri, assassini, spacciatori, terroristi, mignotte, finti rifugiati… A casa loro!

Domenica 28 dicembre 2014 – Senza Santi in Paradiso – Taurianova, Piana di Gioia Tauro. Calabria A Natale tutti più buoni? Ma anche no! Non io, certamente. Come faccio a puntare alla bontà quando uno dei più visti tg nazionali, oggi, per almeno 15 minuti non ha fatto altro che dare notizie di uccisioni, aggressioni, stragi e affini, commessi da stranieri? Con le viscere in subbuglio e uno strano formicolio alle mani, avevo più voglia di imbracciare una mazza chiodata e brandirla, che di cercare un motivo buono per non farlo. Molti, parenti e amici, mi ricordavano che sono cristiano: […]

  

Milano forestiera. Anzi, straniera.

Venerdì 5 dicembre 2014 – San Giulio – Redazione SUD, Area industriale Gioia Tauro Due giorni a Milano, due soli giorni molto intensi. Il tempo di siglare un accordo “familiare”. SUD, la tivù che mi onoro di aver fondato e di dirigere, la tivù figlia di quella TVEsse che, per prima, negli anni Settanta/Ottanta nacque in queste contrade, si è gemellata a Il Giornale OFF, che ho visto nascere e che sento come nipote quanto SUD è figlia. Un brindisi italiano in uno dei locali più garbati e fini della città meneghina, una stretta di mano e tanti amici a […]

  

Elena Ceste, morta di scoop!

Venerdì 21 novembre 2014 – Presentazione Beata Vergine Maria – A Taurianova E’ da quando la televisione si è accorta della sua scomparsa che Elena Ceste è morta. Fatta a pezzi, sezionata, frammentata, tritata. L’hanno passata ai raggi, ai contrasti, dentro il tubo della TAC. L’hanno appesa, crocifissa, bruciata come una strega. Offesa come moglie, donna, mamma, cittadina. Le hanno devastato i figli. Sventrato la madre. Umiliato il babbo. Condannato il marito. Affibbiato amanti su amanti. Ci hanno fatto ingoiare ore e ore di finti messaggi, presunte ciattate, doppiaggi di fantomatiche telefonate. Sappiamo tutto delle brume dell’astigiano, dell’umidità di quell’aria, […]

  

Il blog di Nino Spirlì © 2022
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>