Walter cita Einaudi. Cambi pusher.

Questa a Veltroni non si può passare. Che citi i suoi registi de sinistra, che ricicci le strofe delle sue canzoni de Roma. Ma non scomodi Einaudi per aprire la sua inutile intervista comparsa oggi sulla Republica. Non si può prendere Einaudi e usarlo solo per ciò che fa comodo. Si tratta dell’unico vero economista liberale che l’Italia abbia avuto nel dopoguerra. Era un signore che da presidente della Repubblica invitava un amico a colazione, tagliava una mela e ne porgeva la metà che avanzava al suo commensale. E’ un signore che nelle prediche inutili, ci ha regalato la teoria […]

  

C’è chi vuole essere precario

In Veneto, secondo un’indagine dell’Osservatorio veneto lavoro, il 40 per cento dei contratti a tempo indeterminato non dura più di un anno. Il motivo è semplice: la maggior parte dei lavoratori che ottiene il posto fisso dopo un anno vuole cambiare impiego, il 64 per cento sono infatti dimissioni volontarie. Nell’arco di tre anni solo il 35 per cento dei veneti ha mantenuto il suo posto fisso. Come la mettiamo con i nostri sindacati? Come la mettiamo con la retorica del precariato? In una regione dinamica, il mercato del lavoro segue logiche completamente diverse e molto più flessibili di quelle […]

  

Ecco lo sciopero fiscale dei dipendenti

Ecco un proposta, molto sensata, senza uso di armi e cannoni, che permetterebbe anche ai dipendenti di fare il loro sciopero fiscale. Fu oggetto di un referendum fallito, ma così come intelligentemente proposta da Alessandro Zadotti, apre la strada anche ai più deboli per poter dire la Loro. Ancora non so, sarebbe necessario l’aiuto di un tributarista, in quali sanzioni potrebbero incorrere i sostituti di imposta. Vediamola. Caro Nicola, ho letto con interesse il Tuo articolo sullo sciopero fiscale e i vari commenti del blog sullo stesso; vorrei lanciare una provocazione sul tipo di sciopero che le aziende, a mio […]

  

Chi la spara più grossa? Bossi o Visco?

Bossi è davvero l’uomo del genio e della sregolatezza: con la sua boutade sullo sciopero fiscale ha obbligato tutti a vedere le vergogne del re. Troppe tasse e troppi adempimenti. Ha gettato una sasso nello stagno e ha generato uno tsunami. Un grande fiuto. E poi ch ti va a fare? Si inventa questa storia del fucile e delle armi. Come rovinare una bella storia (dicevano alcuni giornalisti troppo sgamati) con la verità. Insomma da queste parti si discuteva se lo sciopero fiscale fosse lecito e Bossi manda tutto all’aria. Peccato. Ma tra chi evoca la polvere da sparo e […]

  

Scioperi e legalità

La nostra discussione sullo sciopero fiscale mi ha fornito gli spunti per un articolo che è stato pubblicato oggi sul giornale. Ringrazio quindi tutti gli amici che commentando il post sullo sciopero mi hanno dato modo di arricchiere il mio ragionamento. La tesi di fondo è che ci sono proteste di serie A e proteste di serie B. Quelle sul fisco non sono accettabili. Le altre invece sì, anche se violano la legge. Infine una notazione, suggerita anche questa dalla nostra discussione, ma che non ho messo nel pezzo: è evidente, e direi scontato, che l’arma prima di ribellione in […]

  

Sciopero fiscale

Francesco e tanti amici hano scritto dello sciopero fiscale. In un pezzo sul giornale di ieri in buona sostanza dicevo che la provocazione ha un grande senso. E che i deboli di oggi non hanno altro strumento che quello dei deboli di ieri: lo sciopero. Un’obiezione molto pertinente è proprio quella di Francesco: ma come, dice e scrive, noi lavoratori dipendenti supertartassati come possimo fare sciopero? Le imposte ce le tolgono alla fonte e dunqe possiamo scioperare ben poco. Ne approfitto per aprire una discussione su due piani. 1. E’ lecito lo sciopero fiscale? 2. Quali possono essere le sue […]

  

Paria Subordinati/3

Alcuni di Voi mi hanno chiesto i dati sulla stabilizzazione dei lavoratori atipici: insomma quanti di loro alla fine trovano un posto fisso. Ho trovato qualche numero parziale. Parliamo solo di lavoro interinale: si tratta dunque solo del 3 per cento dei due milioni di contratti a tempo determinato che si stipulano in Italia (fonte Cnel, rapporto sul mercato del lavoro). Secondo Assolavoro dopo qualche missione (così si chiama un contrattino interinale) il 35% di loro, trova un contratto definitivo. I contratti interinali rappresentano in Italia lo 0,64% degli occupati, contro l’1% della Germania e il 5% del Regno unito, […]

  

La Repubblica di Tremonti vs Buffett

La Repubblica è balzata sulla crisi dei mercati, con un sorriso compiaciuto. Questi americani se la meritano, hanno esagerato e ora contagiano con le loro schifezze finanziarie tutto il mondo: questa la tesi. Giulio Tremonti ne ha approfittato per paventare la crisi del 1929: troppa finanza, troppa libertà. Gufi bipartisan. Warren Buffett al contrario sta pensando di intervenire pesantemente sui mercati, comprando a man bassa. Siede su una cassa da guerra da 50 miliardi di dollari. E la sua società, Berkshire Hathaway, nell’ultimo anno ha fatto segnare un incremento del 26 per cento. Più della Fed o della Bce, un’ondata […]

  

Vatti a Fed-are

Tutti gli economisti concordano sul fatto che la mossa della Fed di ridurre il suo tasso di sconto abbia scarso impatto pratico su finanza ed economia reale. Ben diverso sarebbe stato tagliare i fed funds. L’annuncio del taglio ha però fatto fare una retromarcia ai future sul mercato americano da paura: perdevano 150 punti sono balzati a più 300. Un sacco di quattrini per chi ha scommesso venerdì mattina su un rialzo. Molti economisti sostengono però che la mossa della Fed certifica che la situazione oltre ad essere grave è seria. E dunque il rialzo di venerdì è solo un […]

  

Evelyn Waugh

Si chiamava Bergebegian, non aveva nè un pregiudizio nè uno scrupolo al mondo e la sua mente non presentava una sola opacità o macchia che somigliasse lontamente ad un principio.

  

Scalfari a che serve?

Gli articoli di fondo di un quotidiano, sostanzialmente sono diretti a due scopi. Possono compiacere gli umori, gli amori e solleticare le paure dei propri lettori (il Giornale in genere questo fa). O possono avere la presunzione di “aprire il dibattito”, lanciare una campagna. Insomma una delle due funzioni deve essere soddisfatta, per meritarsi la “Prima”. Le articolesse domenicali di Scalfari sulla Repubblica a cosa servono? Sono fuori da questa matrice. Oggi ha cercato di dire che il cuneo fiscale, introdotto grazie a Prodi e Schioppa, proteggerà l’Italia dallo tsunami mondiale delle Borse. Una nuova campagna di Repubblica? I suoi […]

  

Paria Subordinati/2

Ma quanti sono davvero i nostri paria subordinati? Dato non ininfluente: per salvare dallo scalone Maroni (che portava a 60 anni l’età di pensionamento) 120mila cinquantenni faremo pagare il conto ai nostri paria. Ebbene gli iscritti al relativo Fondo inps sono 3.319.417 (dati del 2005). Quasi tre milioni e mezzo di lavoratori che hanno almeno una volta pagato il balzello all’Inps. Ma secondo i dati della Cgil (vatti a fidare dei corporativi sindacati) il numero degli attivi all’anno 2006 scende a 1,5 milioni. Chi non è attivo, ma risulta iscritto, comunque ha dovuto qualche volta nella sua vita lavorativa pagare […]

  

il Blog di Nicola Porro © 2017