Perché dire no alla cannabis legale

Con la consegna alla Corte di Cassazione delle firme necessarie per il referendum sulla legalizzazione della cannabis, inizierà l’iter per la verifica delle firme e la successiva calendarizzazione del referendum che dovrebbe avvenire nel 2022. I motivi per cui votare No al referendum sono molteplici, per questo nasce il “Comitato No cannabis legale” (www.nocannabislegale.it) promosso dalle associazioni Nazione Futura e Italia Comunità con l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione (soprattuto i giovani) sul motivo per cui è sbagliata legalizzare la cannabis: Secondo Daniele Saponaro, autore del libro Gioventù drogata. Il pericolo di legalizzare le droghe e co promotore del comitato: “È […]

  

“Lasciamo la propaganda fuori dalle scuole” parla il ministro ungherese Katalin Novák

Katalin Novák è una dei principali artefici della politica a sostegno della famiglia e dell’aumento della natalità del governo ungherese. È vicepresidente di Fidesz, ha ricoperto la carica di Segretario di Stato per la Famiglia e gli Affari giovanili, da ottobre 2020 è Ministro per le Famiglie. Novák svolge un ruolo di primo piano non solo nella politica interna ungherese, ma anche in Europa. L’abbiamo incontrata nella sede del suo ministero a Budapest dove ci ha offerto un angolo di trecentosessanta gradi sulla nuova legge ungherese, il rapporto con l’Unione Europea e le politiche a sostegno della famiglia: “il futuro […]

  

Collegium Intermarium, l’università dei conservatori polacchi

Mentre nelle università dell’Europa occidentale dilaga la deriva del politicamente corretto ed è sempre più difficile insegnare la storia classica e le tradizioni europee – in particolare nelle facoltà umanistiche – senza incorrere in censure, bavagli o proteste, a Varsavia è stato inaugurato il “Collegium intermarium”, la nuova università dei conservatori polacchi. L’ateneo prende il nome dalla teoria politica dell’Intermarium per la creazione di un’alleanza dell’Europa centrale e dell’est dal Mar Nero al Mar Baltico al Mar Adriatico con un preciso progetto geopolitico che espande la visione del gruppo di Visegrad per abbracciare l’area della “Three Seas Initiative” realizzata nel […]

  

Reagan, il conservatore della svolta al Tg2 Dossier

Sabato 24 ottobre su Rai2 alle 23.30, e in replica domenica 25 alle 10, a ‘Tg2 Dossier’ “Ronald Reagan, il conservatore della svolta”, di Miska Ruggeri. A 40 anni dall’elezione a presidente degli Stati Uniti, il ricordo di uno dei piu’ rimpianti inquilini della Casa Bianca, un gigante della storia americana che ha caratterizzato un’epoca. Dagli esordi come radiocronista sportivo agli anni di Hollywood (attore e sindacalista), dal lavoro come uomo-immagine della General Electric ai due mandati come governatore della California. Dai tentativi falliti di conquistare la Casa Bianca al trionfo del 1980. Gli anni della sua presidenza sono stati […]

  

Conflitto in Nagorno Karabakh: parla l’ambasciatrice armena a Roma

Il conflitto tra Armenia e Azerbaijan con il passare delle ore assume dimensioni sempre più preoccupanti, anche alla luce della rivelazione di un aereo dell’aviazione armena, un Sukhoi Su-25 abbattuto da un F-16 turco che sancisce un coinvolgimento diretto della Turchia nel conflitto. Mentre l’Unione europea si limita a un generico appello al cessato il fuoco e l’Italia mantiene un posizionamento neutrale, bisognerà capire come si schiererà la Russia nei prossimi giorni. Il conflitto in Nagorno Karabakh (Artsakh per gli armeni) non ha solo una ricaduta di carattere storico e culturale (l’Armenia è una nazione cristiana mentre l’Azerbajian a larga […]

  

Chi discute della limitazione alle libertà diventa “negazionista del covid”, così come chi esprime idee di destra è un “fascista”

Ieri al Senato si è tenuto un convegno intitolato “Covid-19 in Italia tra informazione scienza e diritto” promosso da Vittorio Sgarbi e da Armando Siri con l’obiettivo di lanciare un “Osservatorio permanente sulle libertà fondamentali”. Tra i relatori giornalisti, intellettuali, professori, filosofi bipartisan e importanti virologi tra cui la professoressa Gismondo, Zangrillo, De Donno, Basseti. Tra i relatori c’era anche Bocelli che ha pronunciato un discorso che ha fatto discutere. Partiamo da un presupposto: il covid esiste, chi dice il contrario mente, il covid ha purtroppo causato centinaia di migliaia di morti in tutto il mondo, dire “non conosco nessuno […]

  

Dal mare in Afghanistan ai banchi con le rotelle, il triste declino della scuola italiana

Una delle principali differenze tra una nazione in crescita e una in declino, è legata all’attenzione ai giovani e alle nuove generazioni. Uno stato che funziona dedica ingenti risorse all’istruzione e considera il Ministro per l’istruzione strategico per il futuro del paese, di contro, un governo privo di progettualità, relega il dicastero dell’istruzione a nomine di carattere politico con conseguenze che sono sotto gli occhi di tutti. Eppure il Ministero dell’Istruzione dovrebbe rappresentare un fiore all’occhiello ed è uno dei ruoli più complicati all’interno del governo poiché alle sue dipendenze ci sono centinaia di migliaia di dipendenti e dalle scelte […]

  

L’epoca della post politica

La capacità di analizzare la nostra epoca in modo lucido e al tempo stesso profondo, è una dote rara nel contesto culturale italiano dove spopolano commentatori improvvisati, analisti da social network e giornalisti della domenica. Traspare così una superficialità diffusa, frutto di uno scarso approfondimento delle questioni e di una base culturale tutt’altro che solida ma anzi pressoché assente. Poche sono le eccezioni che spiccano per la capacità di andare nel profondo delle questioni, rispondendo alle domande che la contemporaneità ci pone ma al tempo stesso stimolando interrogativi e riflessioni. È questa la sensazione che si ha leggendo l’ultimo libro del […]

  

L’ora del dissenso tricolore

C’è chi vorrebbe impedire a oltranza manifestazioni di dissenso verso il governo ma il dissenso, se dimostrato in modo ordinato, rispettoso, pacifico, è la base della democrazia. Esiste un abisso tra le cento piazze organizzate dal centrodestra in tutta Italia (capeggiate dal lungo tricolore che da Piazza del Popolo è passato per Via del Corso a Roma), per proporre una visione diversa della ripartenza da quella immaginata dal governo giallo-rosso, e altre manifestazioni avvenute nelle scorse settimane (su tutte quella dei gilet arancioni). Negli ultimi mesi il centrodestra ha dimostrato senso di responsabilità evitando di scendere in piazza nei giorni […]

  

Sulle mascherine a 0,50 cent l’ennesimo caos del governo

L’ennesima dimostrazione di scarsa organizzazione del governo, è la questione delle mascherine a 0,50 centesimi. Oggi il Commissario straordinario Arcuri ha dichiarato: “su mascherine sentenze da liberisti da divano, il mercato su questi beni non deve esistere”. Durante una pandemia che si trasmette per vie aree, le mascherine rappresentano un bene di prima necessità per i cittadini ed è quindi giusto che siano fornite a un prezzo simbolico ma, nella misura annunciata da Conte e ripresa da Arcuri, ci sono alcuni problemi enormi. Una concezione statalista dell’economia applicata ai dispositivi di protezione individuale può essere giusta ma, se si vuole […]

  

Il blog di Francesco Giubilei © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>