Un manifesto per Roma conservatrice, popolare e liberale

«Una bussola per chi sarà chiamato ad amministrare la straordinaria città di Roma»: nelle parole di Federico Carli, questo l’obiettivo del «Manifesto dei Conservatori per Roma». Il Manifesto porta la firma di un gruppo di intellettuali indipendenti provenienti da varie culture – popolare, liberale e conservatrice – e costituisce una piattaforma di idee, esposte in un decalogo di 10 concetti. Chiave il ruolo di Carli, presidente dell’Associazione Guido Carli, per l’individuazione di un accordo di sui diversi principi e valori che, partendo da Roma, hanno l’ambizione di costituire un riferimento più vasto. “Roma vivrà, Roma non perirà che con l’ultima […]

  

L’eccellenza italiana di Angelo Inglese, il sarto del Principe William e di Trump

A Ginosa, sul primo gradino delle falde meridionali della Murgia tarantina, a pochi minuti dalle millenarie gravine, si trova la bottega sartoriale di Angelo Inglese, un’eccellenza pugliese e italiana che ha vestito principi, primi ministri, presidenti e personalità in tutto il mondo. Dal Principe William a Trump, da Matteo Renzi a Vittorio Sgarbi, i potenti della terra e alcuni dei volti più noti nel nostro paese indossano le camicie e gli abiti confezionati da questo maestro della sartoria che porta avanti una tradizione di famiglia iniziata nel 1955. Tradizione che si unisce alla capacità di innovare e al coraggio di […]

  

Cosa ho imparato vivendo in Ungheria

Dopo tre mesi in Ungheria è tempo di rientrare in Italia ma, come ogni lungo viaggio che si rispetti, il rientro non è mai uguale alla partenza e, a una fisiologica malinconia per ciò che si lascia alle proprie spalle, subentra l’eccitazione per nuove sfide e progetti da affrontare con una nuova consapevolezza, arricchiti da una prospettiva diversa sotto tanti punti di vista. Ho trascorso questi mesi svolgendo una fellowship all’MCC (Mathias Corvinus Collegium), il principale collegio universitario ungherese che è anche un think tank con sedi in tutto il paese. È una realtà in forte crescita con professionisti ungheresi […]

  

“Il liberalismo ha fallito. Il futuro è il conservatorismo” parla Deneen

Patrick Deneen è uno dei più interessanti pensatori americani contemporanei, il suo libro Why liberalism failed è stato un successo internazionale in cui ha messo a nudo i limiti e il fallimento del liberalismo giudicato “un’ideologia e non lo stato finale naturale dell’evoluzione politica umana” originando “nella sua ricerca dell’autonomia individuale, il sistema statale più ampio e completo della storia umana”. Secondo Deneen, professore all’Università di Notre Dame dopo aver insegnato a Princeton e Georgetown, il conservatorismo può rappresentare il futuro delle democrazie. L’aspetto interessante del suo approccio al pensiero conservatore, è la vicinanza con il conservatorismo europeo sui temi economici […]

  

Il politicamente corretto ha ucciso la cultura occidentale

Uno dei principali mali della nostra società – forse il più profondo e grave perché subdolo, ramificato e stratificato – è il politicamente corretto. Una vera e propria dittatura – come recita il sottotitolo del libro di Annalisa Chirico che tratta di tutt’altro argomento “contro la dittatura del politicamente corretto” – che è diventata ancor più evidente con il web. Perché in una società di tuttologi, di esperti in ogni settore dello scibile umano, in un bar sport a cielo aperto come è diventata la società del XXI secolo, avere posizioni che contrastano il pensiero comune non è ormai più […]

  

Sessantacinque anni fa nasceva Rino Gaetano: un cantautore straordinariamente attuale

Nella storia della musica italiana, pochi artisti come Rino Gaetano hanno saputo innovare con genialità il panorama musicale anticipando con la propria opera tendenze che si sarebbero sviluppate nelle canzoni degli artisti negli anni successivi. Rino Gaetano non fu solo un anticipatore ma anche uno straordinario interprete della canzone italiana con alcuni brani destinati ad occupare un ruolo di primo piano nella musica italiana. Ciò che colpisce maggiormente di Rino Gaetano, è la grande attualità della sua opera tra le giovani generazioni segno che, non solo la sua musica non è invecchiata, ma che è ancora in grado di catturare e trasmettere sensazioni uniche […]

  

Cent’anni fa moriva Filippo Corridoni, il sindacalista rivoluzionario

Il 23 ottobre 1915 moriva a San Martino del Carso Filippo Corridoni, sindacalista rivoluzionario, pubblichiamo la prefazione di Enrico Nistri alla nuova edizione di “Sindacalismo e Repubbblica”, il libro più rappresentativo del pensiero di Corridoni riproposto da Idrovolante edizioni.   Ripubblicare un testo fondamentale di Filippo Corridoni, insieme ad alcuni saggi di indubbio interesse per la comprensione del suo breve ma intenso itinerario politico e umano, costituisce, oltre a un’operazione culturale di indubbio spessore, un generoso tentativo di celebrare, al di fuori dell’ambiguità che ha contraddistinto molte commemorazioni ufficiali, il centenario dell’ingresso dell’Italia nella grande guerra. L’interventismo, infatti, è una […]

  

Quando le banche promuovevano la cultura. Ritratto di Raffaele Mattioli

Il binomio banche-cultura nella società contemporanea è quasi un ossimoro, non c’è nulla di più lontano dalle speculazioni finanziarie, dai tassi di interesse dalla mondo della cultura. Eppure c’è stato un periodo in cui banche e cultura andavano a braccetto grazie a illuminati manager passati alla storia come mecenati, non occorre andare indietro nel tempo fino al Rinascimento, è sufficiente arrivare agli anni ’20 del secolo scorso quando si affacciò nel mondo bancario un giovane – ma ambizioso ed estremamente preparato – abruzzese originario di Vasto. Si chiama Raffaele Mattioli, è nato nel 1895 e, dopo la laurea in Economia […]

  

Esiste una cultura conservatrice?

Il dibattito sull’esistenza o meno di una cultura di destra è un’annosa questione che va avanti da decenni, illustri pensatori e storici hanno dedicato studi e articoli sull’argomento senza mai giungere a una conclusione definitiva poiché, probabilmente, una risposta al quesito “esiste una cultura di destra?” – o meglio “esiste un’unica cultura di destra?” – non è possibile. La lettura del testo Perché non esiste una cultura di destra? di Adriano Romualdi deve essere un punto di partenza imprescindibile per chiunque voglia cimentarsi in tale complessa domanda. Ancor prima di capire se esiste o meno una cultura di destra è […]

  

Il blog di Francesco Giubilei © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>