Rimandiamoli a casa loro!

Mercoledì 4 gennaio 2017 – Santa Angela da Foligno – a casa, in Calabria “Sei la voce di Colui che grida nel deserto”, mi dice la mia anziana insegnante, incontrata per caso davanti alla porta del “giornalaio”. “Però, stai attento, figghjiu, ché quelli non scherzano: non vedi come ci stanno ammazzando? E qui siamo pieni di questi Caini…” Allunga la mano un po’ incerta verso il mio viso e mi accarezza come una mamma. Come se non fossero passati quei quasi cinquant’anni, da quando mi interrogava alla lavagna… Commosso, la bacio di slancio sulle guance. E Le auguro lunga vita. […]

  

Clandestini, arroganti, violenti, delinquenti

Giovedì 13 ottobre 2016 – Sant’Edoardo – a casa, in Calabria Stufi! Siamo stufi, noi Italiani, di questa falsa e smielata fratellanza istituzionale nei confronti dei milioni di invasori senza dio, senza legge, senza rispetto, senza regole, senza punizioni esemplari. Clandestini invasori, occupano le nostre terre senza colpo ferire e ne diventano padroni spavaldi e arroganti col beneplacito della legge. Della nostra Legge. Tentano di farci sentire a disagio a casa nostra, sulle nostre piazze, per le nostre strade, nelle nostre chiese. Perfino nelle corsie dei nostri ospedali, nei viali silenziosi dei nostri cimiteri. Nelle aule scolastiche, negli uffici pubblici. […]

  

Non scappano: ci invadono!

Giovedì 1 settembre 2016 – Sant’Egidio –  Redazione SUD, Calabria Ci siamo distratti con l’apocalittica tragedia di casa nostra, il drammatico terremoto del Centro Italia, e loro, farabutti, ne hanno approfittato! Quasi quindicimila sbarcati in quattro giorni. In verità, siamo andati a prenderli fin sul bagnasciuga libico e li abbiamo portati, sani e salvi fin dentro le nostre viscere. Altri quindicimila (quasi, per gli amanti della precisione) vagabondi, mantenuti e viziati. Tutti armati di smartphone e agenda di indirizzi dei migliori hotel disponibili sul suolo italico. Quelli dove si dorme e si mangia bene, dove le piscine sono piene e […]

  

Italicidio. L’Italia è gli Italiani. Non tutti gli italiani sono l’Italia

Lunedì 22 agosto 2016 – Beata Vergine Maria Regina – Redazione SUD, Calabria « …Vergine Augusta e Padrona, Regina, Signora, proteggimi sotto le tue ali, custodiscimi, affinché non esulti contro di me satana, che semina rovine, né trionfi contro di me l’iniquo avversario » (S. Efrem) (Coronación de la Virgen – D. Velazquez) Italicidio, direi. Sì. Tanto per scimmiottare i neologisti dello specifico spasmodico.  Morte della mia Patria, aggiungerei, pensando a mio Nonno Nino Spirlì, Vero Cavaliere di Vittorio Veneto e a Zio Giacomo Mangialardo, Camicia Nera fino all’estremo sacrificio. Assassinio della mia Terra, della mia Gente, della nostra Identità e della […]

  

Brutti, sporchi e cattivi

Giovedì 18 agosto 2016 – Santa Sara – a casa, in Calabria Ebbene, oVa che anche la sinistra SinistVa Vadicale di Capalbio ha ViceVuto la sgVaditissima visita di questi clandestini puzzolenti, che scappano dalle loVo bidonville, pev venive a bivaccave in Italia, possiamo diVe che la misuVa sia colma. Finché hanno rotto i coglioni ai poveracci italiani, quelli che non arrivano alla prima settimana, quelli che stanno duellando con equitalia da anni, quelli che stanno ancora pagando a rate di sangue il finto benessere post DriveIn e AsFidanken, quelli che hanno recuperato i nonni a casa e magnano con le […]

  

Crocifiggeteci tutti!

Un giorno qualsiasi di questo Annus Horribilis. Nessun Santo in Paradiso. Nessun luogo sicuro dal quale scrivere. Che dire, dopo le ultime folli dichiarazioni dei vescovi della chiesa di Roma? (qui)   Su, venite, invasori e clandestini! Terroristi islamici mischiati alle armate di figuranti. Finti profughi che non scappate da guerre e persecuzioni, ma, spesso, molto spesso, solo dalle patrie galere o dalla noia di una capanna di merda e dalla voglia di non far nulla. Venite, su! E portate con voi chiodi e martelli. Il legno per le croci, no: quello, lo fornisce Santa Madre Chiesa. Tagliato direttamente nei […]

  

“Italiano di merda!” E il razzista sarei io?

Sabato 15 agosto 2015 – Assunzione in Cielo di Maria Vergine, Madre di Dio – a casa, a Taurianova Mi giravano i maroni a mille, quando la stampa mondiale pubblicava in prima pagina le immagini dell’incoronazione del cannibale Bokassa sul trono del Centrafrica. Aveva svenduto uranio, elefanti, diamanti, foreste a mezzo pianeta. In cambio di dollaroni per le sue tasche e puttane per il suo letto. Il francese Giscard D’Estaing ne sapeva molto. Ma anche la Spagna, che si era aggiudicato il diritto di ammazzare 5.000 elefanti l’anno per impadronirsi dell’avorio. Fra l’altro… Mi giravano ancora più vorticosamente quando le immagini arrivavano […]

  

Clandestini, comodo obolo di San Pietro

Lunedì 10 agosto 2015 – Senza santi in paradiso – Taurianova La Chiesa delle tonache profumate tuona contro gli italiani. O, meglio, contro l’Italia. Non le sta bene che noi, ex sudditi, pur battezzati e cristiani, dei clandestini suoi protetti, venuti dal mare e dai monti, non ne vogliamo sapere. Che non ci piace che sciamino per tutta la penisola senza avere un cazzo da fare. Che ci incavoliamo quando si macchiano di atroci reati ad ogni piè sospinto. Che ci facciamo girare i maroni anche quando cacano per strada in tutte le nostre bellissime città. Si arrabbia con noi, Santa […]

  

Il papa rosso

Domenica 21 giugno 2015 – San Luigi Gonzaga – a casa, a Taurianova Da cristiano, lo abbraccio come fosse un fratello maggiore un po’ toccato. Da cattolico, rispetto ed onoro l’Abito che indossa e ascolto le sue parole. Da occidentale, mi scoraggio di fronte al suo filoislamismo. Da Nino Spirlì, non mi piace. Io non lo volevo rosso, il Papa.  Abituato alle finezze teologiche ed artistiche di Papa Benedetto XVI, nuvola d’oro fino arrivata nella Chiesa Cattolica dopo il circo dell’est, queste grossolanerie da Don Camillo non fanno per me. E’ vero, la Chiesa sta attraversando un secondo medioevo amorale […]

  

Clandestini: l’Italia vera non li vuole

Giovedì 18 giugno 2015 – Senza santi in paradiso – Redazione SUD, canale 656 dt – Area Industriale fantasma Porto di Gioia Tauro Smantellare i campi rom e disciplinare gli ingressi degli apolidi: chi ha commesso reato nel nostro Paese non può rientrarci a proprio piacimento.  Verificare il comportamento delle associazioni che sbandierano solidarietà e fratellanze di ogni specie: fra loro si nascondono pericolosissimi complici del peggiore terrorismo. Rimpatriare chi è entrato clandestinamente. Può essere, e spesso lo è, un terrorista o un facinoroso, un omicida, un violento, uno stupratore… Accompagnare ai cancelli della Città del Vaticano tutti gli sbarcati: […]

  

Il blog di Nino Spirlì © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>