Attentato alla democrazia

Un colpo di pistola calibro 38. Una vetrata ha salvato la vita dei militanti di Forza Italia e quella del deputato Francesco Cannizzaro. Ecco (nella foto) i segni del male. Un buco, un vetro ferito. Lacerato. Come l’animo dei calabresi onesti. I segni di una Calabria squarciata, mortificata, umiliata da certi mezzi “uomini” che sanno parlare solo con le armi. Solo premendo il dito sul grilletto. Perché? Perché questa violenza? Non ho letto grandi editoriali né tantomeno grandi attestati di solidarietà. Solo due righe, quelle necessarie. Solo per salvare le apparenze. Nessuno si è indignato. Mi chiedo. Ripeto, mi chiedo. […]

  

La Croce Rossa arde in Calabria. Nel silenzio

Il crimine organizzato non ha limiti. Non guarda in faccia nessuno. E’ determinato, spregiudicato, spietato. Pronto a tutto pur di raggiungere “l’obiettivo”.  A Reggio Calabria, la notte scorsa, i soliti ignoti sono stati capaci, perfino, di dare fuoco a due ambulanze della Croce Rossa Italiana. Dei mezzi da sempre al servizio dei bisognosi,  dei più deboli. E’ proprio il caso di dire che, stavolta, “hanno sparato sulla Croce Rossa”. Colpita al cuore dall’ennesimo atto intimidatorio cittadino; avvenuto, questa volta, intorno alle dieci e mezza di sera nella centralissima via Lemos, ad un passo da quello che viene definito il chilometro […]

  

Il Rinoceronte © 2023
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>