Ti parlo di mio Padre

Martedì, 20 settembre 2022 – Santa Candida – da Casa Spirlì  (Mimmo Spirlì) Nacque nel 1925. Anzi, no. Nacque alla vigilia di Natale del 1924, ma la Madre volle che il Padre lo dichiarasse con l’anno nuovo: “Non si sa mai, una guerra… guadagna un anno…” Beh, lo salvò, sì, dalla guerra. Anche perché, a 14 anni era già telegrafista – l’unico – del paese. E serviva… A Casa, c0nservo un vecchio telegrafo morse: a volte mi faceva sentire la musica della “trasmissione” dei telegrammi a punti e tratti… Mantengo segreta la sensazione che provo nel ricordare. È stato un […]

  

Vita (e morte?) ai tempi di Omicron

Sabato, 3 settembre 2022 – San Gregorio Magno – da Casa Spirlì, a Taurianova … e sono passati oltre due anni da quel primo orrido lockdown per covid! E siamo ancora qui! Con le stesse ansie, lo stesso senso di inadeguatezza, di insicurezza, di ignoranza, di deficienza. Non sappiamo come sia nata, questa porcheria. Non sappiamo a che punto siano, effettivamente, le ricerche e le scoperte. Chiamiamo vaccini quelli che sono, probabilmente, degli “aggiustamenti di tiro” di questa mastodontica macchinazione. Sì, è vero, forse ci salvano da morte per polmonite bilaterale, ma con quanta diffidenza da parte nostra… Chi può, […]

  

Le sudate notti dei galoppini

Giovedì, 18 agosto 2022 – Sant’Elena Imperatrice – da Casa Spirlì, a Taurianova (magari galoppassero così, i galoppini…) Arrahabumbuli (letterale: trascinatori di orcetti vuoti), li avrebbe nobilitati mio Nonno Nino. Sciacquatrippe, avrebbe risposto sornione suo figlio, mio Padre… Io… beh, io li perdono: non li nomino. Solamente, li descrivo. Indaffarati; sudati, ma impomatati e incipriati;  profumati perfino, come “dame da bordello” (o come i loro mandanti); incorniciati da sopracciglia depilate ad ala di rondine e basette disegnate a punta di rasoio; eleganti da Zara, col pantalone quasi leggings conficcato come un proiettile fra le natiche; inesorabilmente senza calzino e col mocassino colorato […]

  

Quando non ti incolli alla poltrona

Domenica, 14 agosto 2022 – San Massimiliano Kolbe – Casa Spirlì, a Taurianova … non è sempre facile spiegare e convincere, ma io sono caparbio e non mi scoraggio… 16 marzo 2020 Capita, nella vita, che mentre sei a casa, chiuso forzatamente per l’arrivo della tempesta sanitaria perfetta, e stai riempiendo il tempo sfaccendando con tua Madre, arrivi la telefonata di un amico, che, non casualmente, è segretario federale di un partito politico. Neanche la telefonata è casuale: chiede consiglio per la nomina del primo assessore regionale del suo partito  in Calabria: io, inebetito, gli suggerisco dei nomi di persone che […]

  

Un uomo impaurito.

Lunga notte dell’Anima Muto, senza un filo di voce, per non disturbare il cammino di Chi, oggi, non ce l’ha fatta a restare ed è partito per il mondo a fianco. Mi sembra di vederLi, Tutti, incamminarsi verso la Luce in fondo al tunnel; intristiti per le parole non dette e gli abbracci negati. Avanzano, lacerati fra il dolore degli addii distanti e la gioia del Paradiso che Li attende. Un finale di romanzo che non avremmo mai potuto immaginare così disperato, distratti, arroganti come eravamo diventati. E una morte che sta colpendo come una ghigliottina probabilmente e soprattutto i […]

  

Bergamaschi nel Cuore

Nella nottata fra lunedì 16 marzo e martedì 17 marzo 2020, San Patrizio. A Casa Spirlì, con la Mamma  addormentata sul divano del salotto e cagnolina e gatto sul grembo #Iorestoacasa Nulla e Nessuno di più lontano, Fratelli miei, che le nostre terre e noi. Voi e la Vostra buonissima polenta, noi e le nostre affamate valigie di cartone legate con lo spago. Quando si incontrarono, tanti decenni fa, fecero vicendevolmente  scintille. Prima e al posto degli abbracci, partirono i muri degli uni e degli altri, e le incomprensioni. Eppure, anche Voi avevate valigie di cartone sugli armadi e anche […]

  

Triste Diario notturno

È la notte fra il 14 e il 15 marzo 2020 – Terza di Quaresima – e sono a Casa Spirlì, a Taurianova. Una delle notti più tristi della mia vita. Al momento, la più triste. Non ho sonno. E non l’ho perché non ho ancora sciolto le gocce nell’acqua del bicchiere. Non l’ho perché non voglio averlo. Voglio respirarmi la notte e questo silenzio attonito che mi volteggia sull’anima. Questo vuoto atterrito che da giorni è padrone di strade, case, corpi e anime. Un abisso che si è aperto e dal quale non si trova riparo. Facciamo finta di […]

  

#iorestoacasa con e per Lei

Martedì, 10 marzo 2020 – San Macario – da Casa Spirlì, a Taurianova  Siamo #unacosasola, noi due, da più di cinquant’anni. Ma che dico? Da prima del Prima. Siamo #unacosasola dalla Scintilla. E ci siamo impastati milioni e milioni di volte, in forme e colori, suoni e silenzi, fino ad arrivare a quella notte di tanti anni fa, quando Lei, umana, poco più che ventenne, mi mise al mondo. A questo mondo. Rischiando la propria vita, visto che il primo parto gemellare l’aveva portata sulla soglia del Paradiso, grazie all’incompetenza di un professorone dell’epoca… Fortunatamente, la Porta d’Oro, quella volta, […]

  

Pazientezero, Gesù Cristo?

Giovedì, 5 marzo 2020 – San Lucio – da Casa Spirlì, in Calabria Non aspettavano altro! Se non fosse stato il tremendo virus d’inizio secolo, sarebbe stata una qualsiasi altra sciocchezza che avrebbero preso a giustificazione per murare tutte le chiese cattoliche! Del resto, da una generazione maledetta di massoni senzaDio, cosa ci si poteva aspettare??? Prima di chiudere scuole, cinema, teatri, sale per convegni, stadi e discoteche (e non centri commerciali, bazar e ristoranti cinesi, chebabberie iraniane, porti ai clandestini, aeroporti ai voli provenienti da Paesi contagiati, moschee islamiche,  templi indù e/o buddisti, sale del regno dei testimoni di Geova, […]

  

Un papa sbagliato

pensierino vagante senza mèta… Oggi, 2 marzo 2020, San Fergna – da Casa Spirlì E che ci vuoi fare? Non è mica la fine del mondo! E non sarebbe neanche la prima volta. Di papi sbagliati ne abbiamo avuti a decine, nella lunga storia della Chiesa Cattolica. Papi sanguinari, simoniaci, porcelloni, truffaldini, nepotisti, codardi, stupidotti, corruttori e corrotti… Ma la Fede in Gesù Cristo non ne ha mai patito più di tanto. Il Crocefisso resta ancora (e per sempre) solidamente al Suo posto: il Cielo, la Terra, Ogni Luogo. Che il Bambinello nato a Betlemme e Crocifisso, trentatreenne, a Gerusalemme sia […]

  

Il blog di Nino Spirlì © 2022
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>