La Transiberiana italiana

L’orcolat ( il brutto orco, ovvero il terremoto) fece la sua comparsa in Friuli il 6 maggio 1976 e, in mezzo alle macerie di un cjast di Buja ( solaio/granaio) spuntò fuori un libretto di preghiere, nel quale, in ultima pagina vi era annotato come forma di diario, la cronaca di un ordinaria giornata in Siberia. Siamo a missaavaja ( Mysovsk) poi diventata Babuskin in onore del rivoluzionario russo Vasi’evic Babuskin fucilato nel 1906. l’autore era un certo Luigi Giordani e scriveva; “1 gennaio 1900 io e altri 13 friulani sfidando un freddo intenso” comincia così la ricerca di Romano […]

  

Come i Minibot

Woergl è un piccolo paese di montagna del Tirolo austriaco, nel 1931 – periodo della grande depressione- contava 4500 abitanti, di questi la potenziale forza lavoro era di 2000 persone circa, delle quali ben 1500 disoccupate. La depressione generava grande sfiducia da parte delle popolazioni, per la quale le persone erano portate a nascondere il denaro sotto il materasso rimandando gli acquisti e il pagamento delle tasse il più a lungo possibile, difatti il comune vantava dei crediti di tassazioni arretrate per ben 118.000 scellini. Fu’ allora che al sindaco del paese, tal Michael Unterguggenberger venne l’idea di una moneta […]

  

Tragedia Italia

Accade di tutto in Italia senza che ci sia alcuna reazione. Ricapitoliamo un attimo: 1) Ci hanno richiuso in casa con vari lockdown, obbligati a vaccinarci , Super Green pass  etc.  I risultati a livello di infezioni e morti , tra i peggiori al mondo. Ovunque nel mondo altre nazioni hanno fatto meno lockdown e meno o nessun Green pass e hanno avuto risultati migliori dei nostri. Hanno manganellato e innaffiato i pochi che porotestavano. Ci hanno raccontato che “se stai tra persone vaccinate hai la garanzia di non infettarti”. 2) Ci hanno fatto digerire Draghi perchè con lui non […]

  

Ottobre rosso © 2022
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>