A Lodi agli immigrati danno anche la carta d’identità

Dopo le ben note proteste per il cibo non gradito o per avere la connessione wi-fi, adesso è il turno della carta d’identità. A Lodi nei giorni scorsi una sessantina di richiedenti asilo in arrivo dal Laus Residence di Lodi Vecchio, gestiti ovviamente da una cooperativa, hanno manifestato davanti alla prefettura per ottenere il documento di riconoscimento che permettebbe loro di avere libero accesso alle graduatorie comunali, ai servizi sociali e di assistenza. E alla fine lo hanno ottenuto. Ma il decreto Minniti per l’accelerazione dei procedimenti in materia di protezione internazionale e contrasto dell’immigrazione illegale, convertito in legge lo scorso […]

  

Sono fra noi e sono spietati. Non possiamo più permetterci di sottovalutare il terrorismo islamico.

  

Il blog di Laura Tecce © 2022
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>