Quando “Scusa” e “Permesso” si imparavano a scuola

 La prima parola è “Permesso”. Poi “Grazie!“ col punto esclamativo (che non è un dettaglio). A seguire “Prego“, “Scusa“, “Buongiorno“ e “Buonasera“. Sei paroline con le quali oggi si è persa un po’ di dimestichezza. Quella che vedete a fianco è la pagina di un vecchio Sussidiario, che un sito ha preso e rilanciato in rete. E’ un libro dei primi anni delle elementari, uno di quelli sui quali noi tutti un po’ datati abbiamo imparato a leggere e a scrivere. Ma non solo. A scuola, come dimostra questa vecchia paginetta, si condivideva l’abc dell’educazione. Forse appena una  manciata di regole […]

  

Regola numero 1: coraggio. Lettera ai quindicenni (e ai loro genitori)

“Ragazzi, tirate fuori il coraggio. A 16 anni è importante usare tutto il coraggio che si ha.  E’ il momento giusto di fare esperienze. Osare“.   Parola di Daniele Novara, pedagogista, direttore del Centro psicopedagogico per la gestione dei conflitti, e autore, fra gli altri libri, di “Urlare non serve a nulla. Gestire i conflitti  con i figli per farsi ascoltare e guidarli nella crescita” .  Incontra molti ragazzi e ha avviato una scuola per genitori. Cliccate qui per il loro sito. Un giorno ha preso carta e penna e ha deciso di rivolgersi direttamente a loro, agli adolescenti di […]

  

Vacanze, ecco i 10 compiti per i genitori

Mi sono troppo divertita oggi a leggere la lettera aperta della mamma blogger dell’Huffington Post ai suoi figli.  Leggetela. Parla di vacanze. E di regole che si sregolano durante l’estate. Di adolescenti che cercano la loro strada disseminandola di calzini  come fossero le molliche di pane della fiaba di Pollicino. Parla di confini che, in questo periodo, e all’improvviso, devono essere ogni anno rivisti, corretti, allargati, misurati, ricomposti e negoziati a seconda dell’età… Quando arriva l’estate c’è più tempo per stare con i figli.  Ed è anche l’occasione per ripensare ad alcuni comportamenti (nostri)  e sintonizzarli sulla nuova stagione. Diciamo che […]

  

Mamme, 53 minuti per sé. Ecco quanto tempo ha dedicato ai figli…

Tempo. Per noi mamme, banalmente, tutto si misura in minuti. Quelli che mancano, ovviamente. Non ore. Minuti, qualche centinaio di secondi. Lo sappiamo. In questi giorni stanno circolando un paio di ricerche che rispondono con un numero alla domanda: ma quanto tempo mi avrà dedicato la mamma da quando ero piccolo? E, quindi, quanto tempo le resta?  Ecco le risposte, quantificate da Helpling, la piattaforma per la ricerca e la prenotazione di addetti alle pulizie. Banalissima premessa: ogni giorno una mamma si alza e sa che deve correre per districarsi nella giungla di impegni che la opprimono! Oltre a lavorare si occupa di innumerevoli […]

  

Papà stressati? I consigli di Kipling, Einstein e Don Mazzi

I figli adolescenti possono  essere più stressanti del lavoro, in particolare per i padri.  Lo dice una ricerca appena presentata che mette in guardia soprattutto i papà a non smettere di fare i papà. Lo sostiene don Mazzi, anche nel suo ultimo libro “E’ severamente proibito fare figli”  (Cairo, 14 euro). In un incontro che ha tenuto con alcuni genitori ha esortato i papà di figli adolescenti con un piccolo decalogo di buone regole. La prima: “Il padre deve tirare fuori il figlio dalla gabbia“. Per chi poi vuole avere qualche  parola illuminante, “Se” la lettera di Kipling e quella di […]

  

Arriva la Nek Nomination, sfida alcolica on line tra adolescenti. L’esperto: “In Italia il primo bicchiere a 12 anni”.

Si chiama “Nek Nomination” ed è l’ultima folle moda tra gli adolescenti. Si tratta di una gara a chi beve di più e più velocemente possibile, davanti a una telecamera. Il video – tutt’altro che edificante – viene poi postato sui social network. E da lì scatta la “nomination”: ovvero la chiamata verso altri tre ragazzi/e  che entro 24 ore sono invitati ad accettare la sfida. Se non lo faranno saranno costretti a pagare da bere e ad essere derisi  in rete. La sfida non solo è assurda ma pericolosissima. E’ partita dall’Australia, ha contagiato gli Stati Uniti, l’Inghilterra ha […]

  

Iscrizioni on line a scuola. Via alle registrazioni

Si è messa in moto la macchina del ministero per le iscrizioni alle prime classi di elementari, medie e superiori. Da oggi le famiglie possono cominciare a registrarsi sul sito del Miur  www.iscrizioni.istruzione.it/.  La pagina è stata messa on line con una settimana di anticipo in modo da dare la possibilità di esplorare con calma le informazioni per la ricerca della scuola, sulle modalità di registrazione e di compilazione della domanda. A partire dal 3 febbraio e fino al 28 si potranno poi effettuare le iscrizioni vere e proprie. Fino al 28 febbraio sarà sempre possibile anche effettuare la registrazione. […]

  

Compiti per il lunedì? Vietati da una circolare (mai abrogata) del 1969

Sabato mattina (tarda). Interno, giorno. La scena che si presenta e si ripete ogni week end,  è sempre la stessa. Io (la mamma) che incita in tono crescente a seconda dell’ora: “compiti, ragazzi f-a-t-e i compititiiii!”. Dopo un fine settimana in cui ho affrontato – nell’ordine – l’homo abilis, il regno delle murene per finire ai problemi sul prisma,  il lunedì apro la finestra sul mondo e trovo l’annoso dilemma sui compiti: è giusto? E’ sbagliato? Questa volta ad animare la diatriba – che (confesso) dopo il week end mi fa inevitabilmente sbilanciare –  c’è una circolare rispolverata da Orizzonte […]

  

Dal 3 febbraio iscrizioni alle superiori: ancora indeciso uno studente su due

Classico? Naaa si studia troppo. Meglio lo scientifico. Però c’è troppa matematica. E se facessi il linguistico? con i tempi che corrono, il lavoro che manca, il mondo che si allunga e  si allarga, sapere bene le lingua è come “comprare un poderino nel Chianti”, come si dice in Toscana per figurare un investimento sicuro. Però mi piace anche cucinare, e non perdo una puntata di masterchef… potrei fare il cuoco, ma anche il grafico..l’artistico ecco! Si avvicina inesorabile e senza possibilità di svio la data di iscrizione alle scuole superiori. I professori hanno consegnato i “consigli orientativi” che, comunque, […]

  

“Grazie mamma”, lo spot contagioso come il virus bifronte

Pochi sono i bambini che diventeranno una volta cresciuti campioni olimpici. E altrettante poche le loro olimpioniche mamme. Eppure il video che si sta diffondendo in rete (contagioso come il virus bifronte pancia-mal di gola di questi giorni)  riesce a coinvolgere tutte le mamme del mondo. Conta infatti già 2,8 milioni di visualizzazioni lo spot – perché di questo si tratta – realizzato dalla Procter&Gamble per le Olimpiadi invernali che si terranno fra un mese esatto a Sochi, in Russia. La multinazionale che produce decine di conosciutissimi prodotti per la casa ma non solo, segue il filone che aveva già inaugurato […]

  

Il blog di Serena Coppetti © 2022
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>