Appello a Conte e Di Maio: non svendete l’Italia alla Cina

Nel 16esimo e 17esimo secolo, all’ingresso del maestoso porto di Rotterdam c’era un’ iscrizione emblematica: “PAX ET COMMERCIUM”. Il commercio e lo scambio di beni sono portatori di pace e prosperità, perchè i diversi paesi più difficilmente scendono in guerra se hanno troppo da perdere. Quindi bene, benissimo instaurare nuovi rapporti commerciali con Pechino. Ma ci sono almeno tre caveat da analizzare, due di natura prettamente politica e uno di natura commerciale. Iniziamo con la questione commerciale. Anche se il Memorandum of Understanding non ha, per il momento, alcuna valenza giuridica vincolante, politicamente è un passo fin troppo lungo. Viviamo […]

  

L’America ha dubbi politici sulla Belt and Road in Italia…la Germania ha solo paura di perdere business a favore dell’Italia

Il Financial Times non ha fatto un grande scoop nel segnalare che l’Italia firmerà forse un memorandum of understanding con la Cina riguardo la Belt and Road Initiative. Gentiloni aveva già preso parte alle discussioni preliminari con la Cina ed il governo Lega-5 Stelle sta solo dando una bella accelerata al processo, grazie anche all’attivismo di Michele Geraci, potente sottosegretario al MISE (quota Lega). Fare affari con i giganti cinesi, ed il caso 5G-Huawei ce lo insegna, non è mai semplice e la possibilità di incappare in aziende legate a doppio filo con il Partito Comunista Cinesi e con i suoi […]

  

La CGIL si schiera con il criminale Nicolas Maduro

C’è un limite alla decenza quando si parla di Venezuela. Potete essere bianchi, rossi, neri o blu, ma nessuno può negare che in quell’angolo di Sud America c’è un regime dittatoriale che sta affamando un intero popolo, che per fuggire dalla fame e dalla brutalità del regime socialista di Maduro sta scappando come e dove può. I confini  pieni  di venezuelani ammassati che cercano di scappare sono la fotografia pregnante di cosa vuol dire socialismo reale, di quanto sia odiosa e schifosa un’ideologia che  è stata pensata scientificamente per ridurre i popoli alla fame. Il mondo libero, dal Brasile di […]

  

L’Italia non è una repubblica delle banane

L’Italia non è una repubblica delle banane. Se le azioni servono a dimostrare il carattere di una nazione, diciamo che la cattura del latitante Battisti rappresenta una redenzione di uno spirito nazionale spesso troppo molliccio e rassegnato. Questo paese non è più solo il paese della pizza e dei mandolini: questo paese manda i suoi reparti di intelligence migliori in giro per il mondo a catturare terroristi. Lo standing di uno Stato non si vede solo nelle sue perfomances economiche, nella stabilità politica o nell’attrattività di capitali: uno stato si vede anche nella risolutezza nell’usare le proprie forze militari, di […]

  

I disastri delle banchette del territorio

La storia delle banche e banchette in Italia è piena di disastri, su questo non c’è nessun dubbio. Al di là dei crac storici come quelli di MPS, è bene focalizzarsi sui dissesti finanziari di banche un po’ più piccole, le famose “banche del territorio”. Prendiamo Banca Marche, CARIFE e CARIGE, solo per fare alcuni esempi: tipiche banche che si professano vicine al territorio, ma che in realtà servono solo gli interessi dei piccoli potentati politici e di qualche “élite” provinciale. Queste banchette, piene di raccomandati della politica e di manager incapaci ed ignoranti, fanno i loro beneamati casini, giocano […]

  

Generazione erasums, retorica e banalità

Qualche giorno fa, il bravo Claudio Cerasa pubblicava un editoriale su Il Foglio in cui sperava che i giovani millenials, la cosiddetta “generazione Erasmus”, salvassero l’Europa dallo sfacelo populista. Il Foglio di qualche anno fa non sarebbe stato capace di dire una cavolata del genere. Ma si sa, la gestione del Mastro Ciliegia ha fatto diventare il Foglio un inserto de L’Espresso o, peggio ancora, un papello pieno di buoni sentimenti a prezzi scontati. Una volta Il Foglio, sotto l’immenso Giuliano Ferrara, era un giornale avanguardista, politicamente scorretto e irriverente, capace di provocare e di andare contro la vulgata politicamente […]

  

Hezbollah è terrorismo puro. Punto!

Quando un politico italiano fa un viaggio in Israele, lascia sempre dietro di se uno strascico chilometrico di polemiche e polemicucce . Non è una novità: è successo, in passato, sia con esponenti di destra che della sinistra e continuerà a succedere nel futuro. Matteo Salvini, quando era ancora uno dei leader dell’opposizione, fece un viaggio in Israele e prese una posizione molto chiara: chi vuole la pace sta con Israele. Allora fu una presa di posizione molto forte, che generò malumori anche nella base “di destra” della Lega e fece ovviamente insorgere la sinistra finto pacifista. Salvini ora è […]

  

GLocal © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>