Il Grande dittatore e The Interview

Di qualunque colore, continente o epoca siano, i dittatori hanno sempre il solito vizio: vogliono reprimere la libertà degli uomini. Ma se c’è una libertà che non può essere imprigionata, perché prima o poi riesce a rompere le catene, è la libertà di pensiero. Guai a pensare di poterla cancellare. Gli italiani poterono vedere al cinema “Il Grande dittatore”, di Charlie Chaplin, nel 1949. Il film era uscito nel 1940 (nel 1941 aveva vinto l’Oscar), ma in quasi tutta l’Europa ne era stata vietata la distribuzione per volere della Germania nazista. Poi la guerra fece il resto. In Gran Bretagna […]

  

Oscar, America tra razzismo e schiavitù

La trasposizione cinematografica dell’incredibile storia di Solomon Northup, afro americano nato libero e ridotto in schiavitù dopo essere stato rapito da alcuni trafficanti, ha vinto il premio Oscar come miglior film. Northup riacquistò la libertà dopo 12 anni e pensò bene, aiutato da un avvocato di New York, di scrivere la propria autobiografia: Twelve Years a Slave (12 anni schiavo, che dà il titolo al film). Dopo il grande successo editoriale, per quasi cento anni la storia finì nel dimenticatoio, oscurata da un romanzo, il più celebre del filone antischiavista, “La capanna dello zio Tom” di Harriet Beecher Stowe. La […]

  

Il blog di Orlando Sacchelli © 2019