Siria, braccio di ferro Usa-Russia

PRIMI RAID AEREI DI MOSCA, IN FRANCIA UN'INCHIESTA SU ASSAD

L’inizio dei bombardamenti russi in Siria ha fatto scattare l’allarme rosso negli Usa: “Il Cremlino getta benzina sul fuoco”, ha detto il capo del Pentagono Ashton Carter, che ha bollato l’intervento di Mosca come una vera e propria aggressione. John Kerry prova a mediare: “Se le azioni della Russia sono indice di un sincero impegno a sconfiggere lo Stato islamico, siamo pronti ad accoglierli positivamente”, ha twittato il segretario di Stato. La Nato esprime preoccupazione “per le notizie secondo le quali i raid della Russia in Siria non abbiano come obiettivo l’Isis” e in particolare, osserva il segretario generale Jens […]

  

Kiev, Obama alza la voce

Il presidente degli Stati Uniti è tornato a parlare della crisi in Ucraina condannando il referendum sull’indipendenza della Crimea. “Qualsiasi discussione sul futuro dell’Ucraina – ha detto Barack Obama – deve includere il legittimo governo dell’Ucraina”, sottolineando poi che gli Usa non accetterebbero i risultati di un voto “senza che abbia avuto il precedente assenso del governo di Kiev. Oggi, nel 2014, è finita da tempo l’epoca in cui i confini potevano essere ridisegnati passando sulla testa dei leader democraticamente eletti”. Ha annunciato poi la firma di un ordine esecutivo che impone restrizioni sui visti e dà “flessibilità per agire […]

  

Il blog di Orlando Sacchelli © 2019