“Vicina ai Fratelli musulmani, è nel board di Facebook”

Dentro il nuovo “board” di Facebook c’è qualcuno legato ai Fratelli Musulmani. Il caso è stato sollevato da più parti, anche interne al mondo islamico, e potrebbe imbarazzare non poco il social-network di Mark Zuckerberg, che ha voluto dotarsi di una commissione proprio per risolvere il problema delle contestazioni sui contenuti. Annunciato a settembre, l’”Oversight board” è partito pochi giorni fa e dovrà giudicare – in modo inappellabile – sulle controversie interne al più noto «social» del mondo. Questione delicatissima, basti pensare al problema delle fake news o dei discorsi d’odio. I “giudici” sono stati individuati con una sorta di […]

  

Coronavirus, Fontana spera nella ricerca israeliana

La speranza risiede in Israele e nella sua capacità di ricerca medica e scientifica. Anche la speranza di Attilio Fontana, il governatore lombardo protagonista assoluto del caso Coronavirus e notoriamente molto amico di Israele. A rivelare questa speranza, e questa fiducia, il nuovo ambasciatore di Israele Dror Eydar, che ieri pomeriggio ha scritto una lunga “cartolina da Roma” sul caso, un articolo pubblicato su Israel today. “L’altro giorno – ha detto – ho parlato con Attilio Fontana, governatore della Lombardia, una regione ricca di industrie, di cui Milano è capoluogo”. “Volevo esprimergli la mia solidarietà e l’augurio per la salute […]

  

Un sacerdote e un teologo ebreo: “Benigni fa il furbetto con la Bibbia”

Roberto Benigni? Un furbetto che ha usato il Cantico dei cantici e distorto il vero significato della Bibbia. Parola di esperti. Si parla ovviamente della performance di pochi giorni fa al Festival di Sanremo. Il discusso e verboso show del comico toscano, si sa, ha suscitato reazioni contrastanti: ha fatto sbadigliare molti anche fra i suoi estimatori, ha incantato una gran massa di tifosi, ma sembra non aver convinto gli esperti di sacre scritture. Almeno, non ha convinto per niente Ignazio La China, vicario della Curia di Noto, che lo ha definito in pratica “un furbetto che sfrutta l’ignoranza della gente”, […]

  

Liliana Segre con il sindaco leghista: la sinistra impazzisce

Il centrodestra omaggia Liliana Segre, e la sinistra impazzisce. Succede a Pavia, dove il Comune – guidato dal leghista Fabrizio Fracassi – ha deciso di conferire alla senatrice a vita la medaglia di San Siro, e per farlo ha organizzato una cerimonia impeccabile nel teatro Fraschini con 700 studenti. «Gioielli incastonati in un gioiello» ha detto la Segre, prima di raccontare la sua storia toccante di bambina espulsa da scuola e deportata 14enne ad Auschwitz. Commossi il sindaco e il presidente del Consiglio comunale Nicola Niutta. Ma la sinistra non è riuscita a resistere alla tentazione di fare polemiche. Prima […]

  

Negazionisti soprattutto a sinistra: ecco i numeri

I negazionisti si trovano soprattutto a sinistra. Al “Giornale” da tempo mettiamo in guardia contro una lettura parziale e strabica del tema-antisemitismo. Ora lo certifica il “Rapporto Italia 2020”, uno studio Eurispes presentato ieri e accolto con grande clamore, ma forse letto distrattamente dai soliti commentatori: contrariamente a quanto afferma la “vulgata” sull’allarme-fascismo, la maggioranza dei negazionisti italiani non è affatto di destra, anzi più spesso è di centrosinistra o «grillina», e il fenomeno è netto. In generale, limitandoci alle opinioni negazioniste in senso stretto, con l’affermazione secondo la quale la Shoah non sarebbe mai accaduta si dichiara d’accordo il 15,6% (con un […]

  

Liliana Segre, Almirante e Salvini

Il fatto che l’intitolazione di una via a Giorgio Almirante, a Verona, abbia coinciso con la cittadinanza onoraria a Liliana Segre, rende tutto più complicato, e certo non si possono mettere sullo stesso piano, storicamente, un torto e una ragione. Ciò premesso, si può forse provare a ragionare, andando oltre il corto-circuito della cronaca. Nessuno come la senatrice a vita Segre, oggi, ha l’autorevolezza e la forza per unire, e quindi per riconciliare l’Italia con se stessa. Certo, non è pensabile che Liliana Segre si riconcili col Fascismo o con le infami leggi razziali, o che riabiliti quell’oscuro redattore della […]

  

«Antisemitismo, Sala non si limiti a tagliare i nastri»

Walker Meghnagi, past president della Comunità ebraica, che significa Memoria? «Mi rifaccio al testamento di rav Laras, grande rabbino capo e grande uomo, che aprì con un altra grande figura come il cardinal Martini il dialogo fra cristiani ed ebrei. Laras spiega che la Shoah ha segnato per sempre la sua esistenza. Ma aggiunge che la Giornata della Memoria è anch’essa arrivata a una crisi di senso e di comunicazione». Le pietre di inciampo sono un ricordo toccante e doveroso, non le pare? «Sono belle, ma serviranno per le prossime generazioni. Sollecitano la memoria, devono essere fatte, perfetto, ma io […]

  

Gesù ebreo

Dopo cento volte che leggo di presepi popolati di arabi vorrei sommessamente ricordare che, salvo macchine del tempo, gli arabi a Betlemme sono arrivati circa sei secoli dopo. Gesù era ebreo. Ovviamente e inconfutabilmente ebreo. Era circonciso, celebrava la Pasqua ebraica, pregava in sinagoga. Mi dispiace per il pugile triestino, ma anche nel catechismo della Chiesa cattolica, che cita Luca, si legge che Maria era “una figlia d’Israele, una giovane ebrea di Nazaret in Galilea, «una vergine promessa sposa di un uomo della casa di Davide, chiamato Giuseppe». Quanto al “Gesù palestinese”, bisogna tener presente che il nome Palestina fu ufficialmente […]

  

La sinistra antisemita a braccetto con l’islamismo

Si sa ormai che il Partito laburista di Jeremy Corbyn, per fortuna travolto alle ultime elezioni nel Regno Unito, è stato pesantemente infettato dall’antisemitismo. Il centro Wiesenthal lo inserito nelle liste dei peggiori antisemiti e a pochi giorni dal voto il rabbino capo inglese Ephraim Mirvis lo ha definito pubblicamente un pericolo per gli ebrei inglesi, lanciando un allarme che è stato condiviso anche dal capo della Chiesa anglicana, l’arcivescovo Justin Welby. Meno noto è il fatto che anche i Democratici americani stiano rischiando la stessa deriva, a causa di esponenti vicini all’islam politico. Adesso lo stesso virus ha attecchito […]

  

Sit-in dei giovani iraniani in piazza Cordusio: “Contro la repressione”

“Protestiamo contro ciò che accade in Iran”. “Contro la repressione”. Alcune decine di giovani iraniani si sono radunati ieri sera in piazza Cordusio, in pieno centro di Milano, per manifestare vicinanza con i concittadini che a Teheran e in altre venti città stanno rischiando la vita, con le forze di sicurezza che sono accusate di reprimere le proteste nel sangue, mentre il regime minaccia la forca per il leader della contestazione – nata per lo più pacificamente – e oscura internet e gli altri mezzi di comunicazione. Oggi è stato il sesto giorno consecutivo di contestazioni,  i cecchini sparano dai tetti e […]

  

il blog di Alberto Giannoni © 2020
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>