Microimprese uccise dal virus

Un’impresa su due in Italia è stata costretta a interrompere le proprie attività per le misure di contenimento adottate dal governo per fronteggiare la diffusione del Covid-19: in totale 2milioni 100mila unità, corrispondenti a poco meno della metà imprese attive (47,3%). Oltre al comparto agroalimentare i settori che non hanno subito restrizioni sono quelli di pubblica utilità (energia, elettricità, rifiuti) insieme ai servizi di trasporto, di informazione, l’istruzione, la sanità e le attività finanziare e assicurative. È quanto emerge dal policy brief «Covid-19: misure di contenimento dell’epidemia e impatto sull’occupazione» curato dall’Inapp, l’Istituto nazionale per l’analisi delle politiche pubbliche, che […]

  

Gli italiani lavorano in «agenzia»

                  Lo scorso anno, nel mezzo della crisi che ha ridotto in macerie l’economia italiana, quasi mezzo milione di italiani hanno trovato un impiego rivolgendosi alle agenzie per il lavoro, per l’esattezza sono state 469.995 persone. Si è trattato per la stragrande maggioranza di contratti a tempo determinato. A fare i calcoli di quanti siano stati gli addetti in “somministrazione” (cioè “interinali”) è stata Assolavoro. Da gennaio l’associazione presieduta da Luigi Brugnaro , che raccoglie le agenzie per il lavoro, ha poi iniziato a registrare qualche timido segnale positivo: le ore lavorate a febbraio sono […]

  

Wall & Street © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>