Una lezione ai compagni intolleranti

Fra le migliaia di “Charlie” che si sono palesati dopo la strage di Parigi, ben pochi sono gli autentici amanti della libertà d’espressione, questo è certo. Bastava dare un’occhiata a  facebook e twitter per verificare che l’improvvisa fiammata “voltairiana” era destinata a durare lo spazio di un mattino. Una reazione emotiva, spesso dettata da conformismo e narcisismo più che da un’autentica adesione alla causa della libertà. Quel che è accaduto a Milano nei giorni scorsi lo conferma. Lo ha raccontato bene “Il Giornale“: sono tutti Charlie, ma qualcuno è “Charlie” solo con chi gli va a genio. Molti sono Charlie, […]

  

La trasparenza di Palazzo Marino? Una bufala

Sciatteria? Resistenza culturale? Di certo la trasparenza del Comune di Milano a oggi è in gran parte una “bufala”. Non lo diciamo noi né un partito di opposizione. E’ una componente della maggioranza, piccola ma significativa, a bocciare Palazzo Marino sul terreno della accessibilità degli atti. Stiamo parlando dei Radicali che, in tema di controllo su partiti e amministrazioni pubbliche, vantano una grande tradizione di battaglie e iniziative (basti pensare all’anagrafe degli eletti). “E’ proprio vero che non si può mai dare nulla per scontato – scrive il vicepresidente di zona 2, il radicale Yuri Guaiana – e anche quando […]

  

La prima istituzione schierata con gay e lesbiche

Eccola, la bandiera arcobaleno esposta nel Consiglio di zona 2. Esteticamente il gesto non sembra avere niente di solenne (è solo appoggiata a una finestra) ma questo simbolo ha un suo preciso significato e ha fatto molto discutere. E’ la prima volta infatti che che un’istituzione milanese si schiera così, ufficialmente, dalla parte delle organizzazioni di gay, lesbiche, bisessuali e transessuali. La bandiera arcobaleno – spiega il vicepresidente, Yuri Guaiana – “rimarrà in bella mostra per tutto il festival mix e la pride week“, cioè la settimana dell’orgoglio omosessuale che anche a Milano viene celebrata con iniziative di varia natura. “Solo […]

  

Una gay street per l’Expo

Una gay street in città. In Comune si lavora per ufficializzare la vocazione di via Sammartini. Con Marta Bravi lo abbiamo raccontato in un pezzo uscito oggi sul Giornale: Era il 4 aprile 1993 quando Felix Cossolo (titolare di uno due primi bar gay friendly in città) e lo storico leader Arcigay Franco Grillini riscrissero la toponomastica cittadina: «Via Sammartini gay street». Da allora molto è cambiato. Tanto che ora si lavora a istituzionalizzare tutto in tempo per Expo e si parla di un «quadrilatero gay» intorno alla stazione Centrale. La consigliera comunale Rosaria Iardino (Pd) con zona 2, residenti, […]

  

il blog di Alberto Giannoni © 2019