Shutdown, il braccio di ferro continua

Barack Obama ha respinto al mittente l’offerta dei repubblicani di sforare il tetto del debito pubblico per sei settimane. Ma nonostante le apparenze è una fumata grigia più che nera. Ci sono, infatti, alcuni spiragli che lasciano intravedere una soluzione positiva allo stallo che si è venuto a creare nelle ultime settimane. Il confronto alla Casa Bianca tra Obama e la delegazione del Gop (una ventina di deputati guidati dallo speaker John Boehner) è stato molto serrato ma, al tempo stesso, produttivo. Era quasi scontato che il presidente non avrebbe accettato, visto che la proposta di fatto non prevedeva il […]

  

La prima donna alla guida della Fed

Ha un curriculum di tutto rispetto Janet Yellen, l’economista liberal che Obama ha scelto per la guida della Federal Reserve. Per quel posto il presidente aveva individuato l’ex segretario al Tesoro Lawrence Summers, poi ritiratosi dopo la durissima opposizione incontrata da parte di ampi settori dei democratici (perché considerato troppo vicino alle banche). Così, dopo la bocciatura di Summers, si è fatta largo la vice presidente della banca centrale, la prima donna al vertice della Fed. Dal 2010 braccio destro di Bernanke, ancora più di lui è convinta sostenitrice di una politica di stimoli monetari per la ripresa. Per gli […]

  

Strage Newtown: scuola sarà demolita e ricostruita

Demolire i muri, abbattere porte e finestre, rimuovere i pavimenti. Spazzare via ogni traccia, anche la più piccola, di uno dei peggiori massacri degli ultimi anni con l’uccisione di 20 bambini e 6 adulti. Per questo la scuola elementare Sandy Hook  sarà demolita. Al suo posto sarà edificata una nuova scuola. A prendere questa decisione drastica sono stati ipoco più di 5mila cittadini di Newtown, che con un referendum hanno votato a favore dell’ accettazione di fondi per 50 milioni di dollari per la ricostruzione. La demolizione inizierà alla fine del mese e la nuova scuola vedrà la luce nel […]

  

Obama ai repubblicani: stop allo shutdown

Obama si appella ancora una volta alla Camera affinché faccia cessare lo shutdown  (la parziale chiusura delle attività federali), giunto al settimo giorno. Il presidente respinge al mittente le proteste della destra, ricordando che il partito democratico ha già concesso un compromesso, accettando livelli di spesa richiesti dai repubblicani più bassi di quelli che il suo partito avrebbe voluto. Obama mostra un certo ottimismo: “Ho il sospetto molto forte, che ci siano voti sufficienti, repubblicani e democratici, per approvare la legge di bilancio fiscale 2014″. Sembra giocare a poker il presidente, chiedendo allo speaker repubblicano della Camera, John Boehner, di […]

  

Il blog di Orlando Sacchelli © 2019