Trump e House of Cards

housetrumpTrump_Melania

Governare un paese è davvero difficile. Molto più difficile che fare campagne elettorali. Perché se prima del voto si fanno promesse e si cerca di intercettare il consenso, sulla base di un programma più o meno credibile, una volta che si hanno responsabilità di governo tutto cambia: dalle chiacchiere si deve passare ai fatti. E al di là delle buone intenzioni e della sincera volontà di realizzare quanto promesso, ci si scontra con la realtà, che è fatta, molto spesso, di durissimi scontri, difficili mediazioni e variabili del tutto imprevedibili. Di questo si è reso perfettamente conto Donald Trump, dopo […]

  

Trump: Assad è un animale

EXC TRUMP LEADS A STRATEGIC AND POLICY CEO DISCUSSIONMattis_Votel

Non ha usato giri di parole Donald Trump per definire il presidente siriano Bashar al-Assad. In un’intervista a Fox Business Network (leggi) il presidente è tornato sull’uso di armi chimiche da parte del regime di Damasco. “Quanto tu fai cadere gas, bombe, barili-bomba in mezzo alla gente, quando vedi bambini senza braccia, senza volto e gambe… questo è un animale”. Trump ha però assicurato gli americani: niente boots on the ground, almeno per ora. “Non entreremo in Siria, ho fatto che quello che avrebbe dovuto fare l’amministrazione Obama molto prima di me e tutto sarebbe stato meglio, credo che la Siria sarebbe […]

  

La svolta di Trump

trump_parlaattacco_usa_siria

Donald Trump ha battuto un colpo (decisamente forte) per far sentire al mondo che l’America c’è, che non si è ritirata entro i propri confini, e non intende restare a guardare quello che accade senza dire la propria. Basta con la linea soft, quella che si traduceva con lo star fuori dal conflitto in Siria. Una strategia che, di fatto, aveva consegnato le chiavi di Damasco alla Russia e all’Iran. Ora l’America, sostenuta e supportata da Israele, vuol tornare a giocare un ruolo di primo piano nello scacchiere mediorientale. L’attacco missilistico contro il regime di Bashar al Assad segna una […]

  

Trump cambia idea su Assad

TRUMP MEETS KING ABDALLAH II OF JORDANWashington, Trump e Melania ricevono la coppia dei reali di Giordania

Non ha usato mezzi termini Donald Trump: gli “atti odiosi” commessi dal regime Bashar Assad “sono un affronto all’umanità e non potranno più essere tollerati”. Lo ha detto in una conferenza stampa al termine dell’incontro con il re giordano, Abdullah, riferendosi dell’attacco con il gas nella città di Khan Sheikhun, controllata dai ribelli che si oppongono ad Assad. E non è finita: su Assad, prosegue Trump, “il mio atteggiamento è molto cambiato”. Quando gli hanno chiesto se gli ultimi accadimenti potrebbero cambiare la posizione degli Usa sul presidente siriano (“la rimozione di Assad non è una priorità”, ha detto la […]

  

Ecco come cambia l’Obamacare

ObamacareTrump_Obamacare

Per anni i Repubblicani hanno dichiarato guerra all’Obamacare. Trump, durante la campagna elettorale, ha giurato che una volta entrato alla Casa Bianca avrebbe tolto di mezzo la riforma sanitaria fortemente voluta dall’ex presidente. Ma si trattava (e si tratta) di un tema che non può essere affrontato solo con un tratto di penna (ordine esecutivo): serve un intervento legislativo ad hoc. E così, dopo settimane di annunci, finalmente i Repubblicani hanno presentato una bozza di riforma per mandare in soffitta l’Affordable Care Act (il vero nome dell’Obamacare). Vediamo cosa prevede la proposta di legge presentata dai deputati del Gop. Denominata […]

  

Se anche la Cnn elogia Trump

U.S. President Donald Trump delivers his first address to a Joint Session of Congress . DC

Donald Trump ha pronunciato il suo primo intervento sullo stato dell’Unione (leggi l’articolo). Un discorso che ha stupito per i toni pacati e la moderazione. Anche se Trump non ha rinunciato affatto ai temi su cui si era impegnato nella campagna elettorale: lotta all’immigrazione clandestina, giù le tasse a imprese e famiglie, nuovi accordi commerciali per riportare il lavoro negli Usa. Il discorso di Trump è stato apprezzato anche da alcuni organi di stampa spesso molto critici nei suoi confronti. Uno di questi è Van Jones, commentatore politico della Cnn e notoriamente anti-Trump: “Ci sono molte persone che hanno ottimi […]

  

Obama e Trump su Fidel Castro

FIDEL CASTRO 1926-2016 CUBAN POLITICIAN AND REVOLUTIONARY

Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama commenta la scomparsa di Fidel Castro in modo sin troppo stringato: “Ha alterato il corso delle vite dei singoli, delle famiglie e della nazione cubana”. Ma nessuna critica, il giudizio per lui è sospeso: “Sarà la storia a registrare e giudicare l’enorme impatto di questa singolare figura sulla gente e sul mondo che lo circondava”. Obama non giudica Castro, né in positivo (sarebbe stato davvero troppo) né in negativo. Si limita a definire questo momento denso di “profonde emozioni” per i cubani di Cuba e per quelli che vivono negli Stati Uniti. Secondo […]

  

L’America e l’Obamacare

OBAMACAREno_obamacare

Una delle riforme che i repubblicani contestano di più a Obama, e conseguentemente anche a Hillary Clinton, sua naturale prosecutrice, è l’Obamacare (Patient Protection and Affordable Care Act), varata nel 2010 ed entrata definitivamente in vigore nel 2014. La riforma ha cercato di dare una risposta a un problema oggettivo: 48 milioni di persone (il 15,4% della popolazione) senza copertura sanitaria. Tre le novità previste: le compagnia assicuratrici non possono rifiutarsi di vendere le polizze anche ai cittadini malati o affetti da patologie croniche (prima lo facevano); sono previsti sgravi fiscali e sussidi a un numero di cittadini americani più […]

  

Usa: tasse, ricchi e ceto medio nel duello Clinton-Trump

trump_hillary_4trump_hillary_2

Finalmente nel dibattito tra Hillary Clinton e Donald Trump entrano in scena, con un certo rilievo, le tasse, il debito pubblico e le misure per far ripartire l’economia e aumentare i posti di lavoro. Perché, in fondo, la frase che James Carville coniò per Bill Clinton nel 1992, “It’s the economy, stupid” (frase che intendeva denunciare la scarsa attenzione al fronte interno da parte di Bush padre) resta sempre valida in ogni elezione. In America e non solo.  Hillary Clinton afferma che il piano che ha in mente intende offrire maggiori opportunità al ceto medio, creando nuova occupazione specie in […]

  

L’ombra di Putin e la lotta all’Isis sul voto Usa

Putin

Nell’acceso dibattito tra Hillary Clinton e Donald Trump c’è stato un terzo incomodo: Vladimir Putin. È stato lui, infatti, l’unico leader internazionale citato nel faccia a faccia tra i due candidati alla Casa Bianca. La Clinton ne ha parlato come una minaccia per gli Stati Uniti, rinfacciando al suo avversario questa “pericolosa” amicizia. “Donald fa le lodi di Putin, ma Putin sta giocando un lungo gioco con noi”. La Clinton ha poi ricordato che gli hacker russi hanno attaccato l’America e si è detta scioccata per l’atteggiamento di Trump nei confronti del presidente russo. Il candidato repubblicano ha gettato acqua […]

  

Il blog di Orlando Sacchelli © 2019