Basta con borsellini e portafogli che pesano come laterizi in tasche e borsette per lo stratificarsi del Bancomat, di almeno un paio di carte di credito, delle tessere prepagate e delle immancabili carte fedeltà del supermarket. Per fare la spesa, saldare il conto al bar o al ristorante, dedicarsi allo shopping, comprare il biglietto del museo o pagare l’albergo alla fine delle vacanze sarà presto sufficiente impugnare il proprio cellulare. A trasformare uno degli apparecchi più amati dagli italiani in una “carta di credito invisibile” è la tecnologia Nfc (Near Field Communication): si tratta di una connettività wireless bidirezionale a corto […]