Staffetta fra ipocriti

In queste ore, testate online, social media, autorevoli intellettuali, politici e conferenzieri come Roberto Saviano, Enrico Rossi e Matteo Renzi, si stanno passando il testimone per celebrare le staffettiste azzurre vincitrici della medaglia d’oro ai Giochi del Mediterraneo (Maria Benedicta Chigbolu, Ayomide Folorunso, Raphaela Lukudo, Libania Grenot). Le atlete  stanno così sventolando come simbolo di un’Italia tollerante, inclusiva, dove le razze e le culture sono tutte uguali: «I loro sorrisi sono la risposta all’Italia razzista di Pontida»; «Sono la risposta italiana a Pontida. L’Italia multiculturale nata dal sogno repubblicano non verrà fermata»; «Sono tutte italiane le ragazze che hanno vinto la staffetta […]

  

“Beh sì, sono razzista!”

Poiché ciò che riportavo sui link e sulla loro possibile tassazione ha avuto autorevole conferma da Messora-Foa, forse è il caso di scatenarci finché siamo ancora a polpastrello libero. Riporto così un paio di collegamenti (in italiano e in lingua originale) al film La Crisi!, che ritengo insuperato nella sua eloquenza antidiscriminatoria. Il lungometraggio di Coline Serreau risale addirittura a 26 anni fa, ma l’attualità dei dialoghi è disarmante. Il razzismo esplicito dei sempliciotti, il pericolo Le Pen, il maieutico supporto delle classi colte e civili, le eccellenti qualità domestiche dei filippini. Nel lagnoso balbettare di quel badalone accovacciato si […]

  

Xenofobofobia

«Che si dia agli stranieri la colpa dell’emergere di episodi di xenofobia… è come dare agli ebrei la colpa del nazismo», ha dichiarato pochi giorni fa Emma Bonino. Questa falsa analogia è la Summa Theologiae della religione senza Dio e senza Ragione cui siamo chiamati a convertirci. Sarebbe facile rispondere con un’altra fallacia strutturale per fare arrossire la Bonino; basterebbe infatti riproporla così: «Che si dia agli italiani la colpa di vivere con apprensione l’immigrazione clandestina… è come dare ai nativi americani la colpa di aver accolto con timore i futuri artefici del loro genocidio». Ma metterla sul piano logico […]

  

Boldrini: Morti e uguali

Da che faccio il giornalista, non ho mai scritto di Laura Boldrini. A differenza sua, sono sessista, e preservo una naturale cavalleria verso le signore. Oggi lo trovo necessario, perché l’ottenebramento che lei incarna è diventato uno spettacolo spettrale. Non credo nel settarismo, nel manicheismo, abito da troppo tempo questo mondo per non sapere quanto l’uomo sia impasto di bene e di male. Eppure, mai come in questi anni è diventato semplice distinguere i leoni dalle pecore del pensiero. I vivi dai morti viventi. Chi afferma la verità oggettiva ritrovando così la propria soggettività, da chi ferocemente la nega, perdendo […]

  

Storie di integrazione

Qualche giorno fa mi approcciavo al posteggio di un presidio ospedaliero della provincia di Milano per far visita a un cestista infortunato, quando ricevo una telefonata attonita. E’ l’amico Carlo che… mentre si apprestava a parcheggiare fra i medesimi spazi… si dice ostacolato da tre nordafricani dediti alla vendita portiera a portiera. Per un attimo mi punge vaghezza che quella scritta “P Visitatori” possa riferirsi a un luogo di sosta consacrato ai richiedenti asilo, ma quei birboni avevano richieste di ben altro tenore da avanzare. Il tempo di spegnere il motore e i tre zelanti forestieri passano dalla mia parte […]

  

L’antisemitismo ha vinto

La falsa coscienza è nuda. La messinscena collettiva ha perfezionato l’olocausto della buona fede e della ragione nell’episodio di Anna Frank e i tifosi laziali. Sdegno, accusa, condanna; gesto disumano, ottusa crudeltà, oltraggio. Queste, in sintesi, le reazioni delle istituzioni e dell’intellighenzia di regime. Reazioni che calano le brache al totalitarismo della simulazione. Servirsi di “ebreo” come ingiuria è efficace soltanto se il bersaglio riconosce l’ingiuria come tale. Ora, se mi danno dell’ebreo, non mi sento ingiuriato. Forse perché non ritengo la condizione di un ebreo inferiore alla mia. Sentirsi oltraggiati, per un oltraggio inesistente, legittima, invera, l’intenzione oltraggiosa. Portare […]

  

Colpi bassi © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>