Amir, italo-tunisino che sfila con la Brigata ebraica

amir

Un giovane italo-tunisino con la Brigata ebraica. Accade anche questo, per fortuna, nel 25 aprile di Milano. Mentre da un lato i soliti quattro gatti proseguono lo stanco rituale delle contestazioni, dall’altro lato è sempre più nutrita la partecipazione dietro allo striscione che rievoca il contributo dato alla Liberazione della formazione sionista. Ieri, oltre alla Comunità ebraica, agli Amici di Israele e alla Associazione milanese Pro Israele rappresentata da Alessandro Litta Modignani, con la Brigata c’erano tanti cittadini comuni. E diversi politici: un leader nazionale come Benedetto Della Vedova, di Più Europa, eletti in parlamento come Andrea Orsini, o in Comune come […]

  

A Milano nasce (alla grande) l’associazione Pro Israele

israele

Una sala da un centinaio di posti. Poi altre sedie, e poi altre sedie ancora e alla fine c’era ancora gente in piedi. “Sono veramente felice per questa risposta” dice Alessandro Litta Modignani, radicale, ex consigliere regionale e ora fondatore di quella che, appena nata, è già la più grande associazione pro-Israele in Italia, l’associazione milanese che è stata presentata al teatro Franco Parenti.  “In poco più di un mese abbiamo superato di slancio la soglia simbolica dei 100 iscritti – spiega Litta Modignani, che si definisce “presidente pro tepore”. Gli iscritti all’A.M.P.I. sono milanesi di ogni appartenenza politica, credo religioso, […]

  

Se i 5 Stelle sono “ostili a Israele”

manlio

Spari, bombe, camion kamikaze. Le città europee sono diventate tante Tel Aviv. Possiamo cambiare di volta in volta i colori dei nostri profili (oggi, è giusto, la bandiera francese, come un anno fa, prima ancora quella belga, spagnola, 16 anni fa quella a stelle e strisce). Oppure, in questa guerra aperta dichiarata dall’Isis e dal terrorismo islamista, potremmo alzare definitivamente la bandiera di Israele, che tutti i giorni, da anni o decenni, è sotto attacco del fanatismo omicida. La bandiera di un popolo che tutti i giorni si difende. Anche duramente, ma da solo. In quel Paese pochi giorni fa, nell’indifferenza generale dell’Europa, […]

  

L’appello alla mobilitazione antisemita

ebraica

La contestazione a colpi di insulti alla “Brigata Ebraica” è stata una vergogna del 25 aprile. Nell’anniversario della Liberazione, dietro le insegne della formazione partigiana ebraica si era raccolta in pratica la comunità ebraica milanese, eppure una manciata di militanti dei centri sociali – quel giorno – aspettò letteralmente al varco di piazza San Babila quella sparuta, pacifica delegazione. E inscenò un indecente assalto, che fu solo verbale grazie alla presenza di un cordone di polizia. Quell’episodio, non inedito, resta come una macchia delle manifestazioni. Eppure il bis è giù pronto. La data è già fissata sul calendario: il 19 settembre. L’ha segnata una […]

  

Ricordare insieme i quattro ragazzi uccisi

Questa sera il Consiglio di zona 8 si aprirà con un minuto di silenzio in ricordo di Eyal, Gilad, Naftali e Mohammed Abu Khdeir. Sono i nomi delle quattro giovanissimi vittime degli ultimi giorni in Medio Oriente. I primi tre sono gli studenti israeliani sequestrati  e poi trucidati a Hebron da una cellula che il governo di Tel Aviv ritiene legata ad Hamas. Mohammed è il giovane arabo di Shufat ucciso a Gerusalemme est, che i palestinesi ritengono sia stato rapito per vendetta dai coloni ebrei. “Nessuno può essere indifferente a ciò che accade dall’altra parte del mediterraneo…e non solo oggi ma […]

  

il blog di Alberto Giannoni © 2019