Europei, se avete coraggio portate 1000 soldati in Siria per sostituire gli Americani!

Donald Trump ha vinto le elezioni presidenziali con messaggi molto chiari: guerra commerciale alla Cina, riportare la manifattura e la vera industria back in USA e finire i costosi, sia in termini di vite umane che di soldi, impegni militari in guerre inutili. Gli elettori americani hanno dato un mandato chiaro a The Donald, e lui lo sta portando avanti: guerra commerciale e disimpegno militare in Medio Oriente. Ormai la notizia non è più fresca, ma i 1000 marines americani di stanza nel nord della Siria stanno abbandonando pian piano il paese, e i Turchi stanno invadendo il Kurdistan siriano. […]

  

Ep. 2 Liberiamo le Marche – La monnezza romana va dritta nell’ascolano

Roma ha avuto nel corso degli ultimi anni una classe dirigente cittadina degna forse di qualche metropoli nordafricana o sudamericana. Insomma, tutti ci ricordiamo i cumuli di rifiuti finiti in anteprima mondiale sul New York Times. Non c’è quindi da stupirsi se per l’ennesima la Capitale si trovi con l’acqua alla gola e non sappia più che pesci pigliare per smaltire i suoi cumuli di rifiuti. Non sapendo più dove portarli, Zingaretti ha deciso (d’accordo con il “governatore” marchigiano Ceriscioli) di portare parte della monnezza romana in provincia di Ascoli Piceno. Dopo una chiacchierata che ho fatto con Daniel Matricardi, […]

  

Il Mezzogiorno vuole rialzarsi? Usi bene le Zone Economiche Esclusive!

Quando meno te lo aspetti, i governi italiani si mettono in mente di risolvere con la bacchetta magica i problemi del Sud Italia. Il Movimento 5 Stelle durante il precedente governo, ha preso la poltrone del Ministero per il Sud nella persona di Barbara Lezzi, non si sa bene per fare cosa. A settembre, all’alba del nuovo governo giallorosso, Conte dichiarava urbi et orbi che c’era bisogno di un piano straordinario per il Sud. Anche qui non si sa bene a cosa si riferisse, ma sospettiamo che volesse rimetter mano alla democristiana Cassa del Mezzogiorno. Eppure al Sud di bacchette […]

  

Liberiamo le Marche

Qualche giorno fa stavo vedendo un documentario su un politico messicano, che in Italia è più o meno sconosciuto: Luis Donaldo Colosio, candidato presidenziale del Partito Rivoluzionario Istituzionale (PRI) assassinato a Tijuana nel 1994 durante un comizio elettorale. In Messico, sia nelle regioni che nel governo centrale, c’è sempre stato un dominio incontrastato del PRI e Colosio, che era un sincero riformista, una volta disse: “se vogliamo salvare la democrazia messicana, non dobbiamo fare brogli in Bassa California e rischiare di perdere”. In quelle elezioni regionali in Bassa California, ad inizio degli anni 90, Colosio ed il PRI capitolarono, consegnando […]

  

E’ nato il Renzi Bis, ma ricorda Matteo: gli elettori prima o poi tornano, e saranno guai!

Eccolo la, si staglia all’orizzonte e si vede molto bene: ieri a Porta a Porta è nato il governo Renzi Bis. Non ce ne voglia il caro Giuseppe Conte, ma la realtà è che dopo la sbornia mediatica che lo ha visto protagonista come novello statista italico, la sua figura viene nuovamente coperta da un’altro Matteo, stavolta quello fiorentino e non quello milanese. Si, perchè Matteo Renzi prima ha piazzato i suoi nei posti che contano (ministeri e sottosegretariati) e poi se n’è andato dal PD, portandosi dietro la sua piccola pattuglia parlamentare che deciderà le sorti del governo. Una […]

  

5 Stelle e PD giocano sporco: faranno accordi nelle regioni solo per far perdere la Lega

Tutti dicono che l’Italia non sia una terra di opportunità. Perbacco se lo è invece! Fino a qualche mese fa, esponenti del PD e del Movimento 5 Stelle non ce li saremmo immaginati neanche a prendere un caffè insieme, oggi invece governano e si spartiscono allegramente le poltrone. Questa è una storia che sappiamo ormai. La nuova storia invece riguarda le elezioni regionali. Di Maio qualche mese fa lo dichiarava ai quattro venti che mai e poi mai avrebbe fatto patti con il PD per le elezioni regionali, ed invece eccoli qua, pronti a darsi man forte alle regionali in […]

  

Zitti tutti, parla Sala e dice che la destra non può eleggere il Capo dello Stato

Beppe Sala, quello che ogni tre per due parla del “Modello Milano” da esportare in lungo e in largo, lo ha candidamente ammesso in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera: la Lega e la destra non possono eleggere il Capo dello Stato, quindi il governo giallorosso secondo Sala non solo “s’ha da fare”, ma deve durare fino al 2022, per eleggere il Presidente della Repubblica. Vi rendete conto, cari lettori, che quando qualcosa, specialmente un governo, viene fatta non per fare qualcosa ma per impedirne altre, non si inizia con il piede giusto. Poi Sala fa l’elogio della conversione alla […]

  

Conte vuol farsi bello con i burocrati europei: finirà malissimo!

Cambiare idea in politica è più che lecito, ci sta. Solo che quando passi dall’essere il presidente del consiglio del governo più euroscettico dell’UE ad essere uno zerbino di Tusk e Macron, allora vuol dire che cerchi di accreditarti come novello paladino d’Europa. Diamo una notizia al buon Giuseppe Conte: non funziona e non funzionerà mai. Sono finiti i tempi in cui la classe politica italiana doveva per forza cercare rifugio e conforto nelle stanze di Bruxelles. Sono finiti i tempi per cui per essere “fit to rule” dovevi prostrare il capo a Bruxelles. Gli italiani, che sono persone intelligenti […]

  

Arriva il governo delle tasse e dei barconi!

La situazione in Italia è sempre grave ma mai seria. Oggi il PD ha fatto l’ennesima direzione ed è venuto fuori che no, nessun governo di transizione: o governo politico e di legislatura (per eleggere anche il Capo dello Stato) oppure al voto. Il mandato è nelle mani di Zingaretti. Sono venuti fuori alcuni punti programmatici ad hoc, tra le quali una decisa svolta europeista, l’attenzione alla redistribuzione delle risorse e l’eliminazione delle politiche securitarie di Salvini. In parole povere il PD sta offrendo le esche perfette per catturare l’anima sinistra dei 5 Stelle: aumentare le tasse alla classe media […]

  

Sei trumpiano, ricco e abiti a New York? Meglio che non lo dici in giro, sennò i democratici ti boicottano

La crisi di governo si trascina stanca in questo Agosto torrido, e come vi ho detto anche nel mio video in diretta #glocal, ora molti di voi saranno impegnati a sorseggiare una bella caipirinha sulla spiaggia e non c’è tempo per parlare della parlamentarizzazione della crisi. A chi importa, a nessuno! Oggi voglio parlarvi invece di discriminazione Made in USA, specialmente negli Hamptons, la zona ad est di Long Island frequentata dai ricconi di New York, ovviamente democratici. Però come sapete Trump ha iniziato la sua carriera imprenditoriale proprio a New York, e a Long Island ha non pochi facoltosi […]

  

GLocal © 2019