Braccio di ferro sulle armi

Secondo un sondaggio di Washington Post-Abc News, il 52% degli americani considera necessario avere leggi più restrittive sulle armi. La maggioranza è anche preoccupata che una sparatoria possa avvenire nella propria comunità, e lo è soprattutto (65%) chi ha bambini. Il primo stato a intervenire è quello di New York, con una legge che inasprisce le regole, vietando ai malati di mente di acquistare armi, proibendo la vendita online di quelle d’assalto e riducendo la capacità dei caricatori da dieci a sette proiettili. Oltre a New York anche il Maryland sta legiferando in materia. “Questa è una piaga della società”, ha […]

  

Martin Luther King e Beyoncé

Il 21 gennaio Barack Obama si insedia alla Casa Bianca. La Costituzione prevede il giuramento sulla Bibbia. Quattro anni fa usò quella di Abraham Lincoln, questa volta invece userà quella rivestita di cuoio nero che Martin Luther King portava con sé durante i suoi viaggi. Obama è il terzo a usare due libri differenti per i suoi giuramenti. Prima di lui lo avevano fatto Harry Truman, Dwight Eisenhower e Richard Nixon. La famiglia di King ha fatto sapere di essere “profondamente commossa” dalla decisione del presidente e gli ha augurato che “sia una fonte di ispirazione e gli dia forza […]

  

Cia e Difesa: le nomine di Obama

Obama ha scelto il nuovo capo della Cia: è John Brennan, 58 anni. Il posto è vacante dal novembre scorso, quando il generale David Petraeus si è dimesso dopo essere stato travolto dallo scandalo della propria relazione extra-coniugale con la scrittrice Paula Broadwell, già sua biografa. Fedelissimo del presidente, in questi anni Brennan è stato il consigliere per la Sicurezza nazionale e la lotta al terrorismo della Casa Bianca. Già agente della Cia (iniziò a far carriera ai tempi di Clinton, proseguì con George W. Bush) è considerato l’architetto del “modello Yemen”, cioè la guerra dei droni contro il terrorismo (soprattutto […]

  

Obama firma a distanza

In un articolo su La Stampa Maurizio Molinari ha parlato della firma a distanza (7.676 km) che Obama ha fatto sulla legge che ha evitato agli Stati Uniti di cadere nel precipizio fiscale (fiscal cliff), dopo l’accordo in extremis raggiunto dal Congresso. Subito dopo l’accordo, infatti, Obama è tornato alle Hawaii in vacanza con la famiglia, e per firmare la legge ha utilizzato la “robot pen“, una speciale macchina utilizzata per promulgare le leggi a distanza. Una pratica che negli Stati Uniti va avanti dal primi dell’Ottocento, quando alla Casa Bianca siedeva Thomas Jefferson. Nella sua casa di Monticello (Virginia), […]

  

Fiscal cliff, pericolo scampato

Come in un film ad altissima tensione, l’happy end è arrivato all’ultimo secondo. Approvato al Senato, con una maggioranza schiacciante – 89 voti favorevoli, 8 contrari – l’accordo sul testo per evitare il fiscal cliff  (precipizio fiscale) raggiunto in extremis tra Casa Bianca e repubblicani. L’accordo, chiuso dal vicepresidente Joe Biden (nella foto) e dal leader della minoranza repubblicana al Senato Mitch McConnell, prevede l’aumento delle tasse a chi guadagna più e rinvia di due mesi i tagli alla spesa pubblica. L’intesa è già stata siglata dalla leader dei democratici alla Camera dei rappresentanti Nancy Pelosi e dal suo collega al […]

  

Il blog di Orlando Sacchelli © 2020