Trovare una  stanza  o  un  posto letto  non  è mai  semplice:  bisogna consultare moltissime inserzioni,  contattare  i  proprietari e visitare gli  appartamenti. Senza contare il problema che, secondo alcune stime, almeno delle metà dei giovani che cercano un appartamento in condivisione si trovano presto a scontrarsi con le differenti abitudini di vita (basta guardare la foto qui sopra): per avere una indiretta conferma del problema è sufficiente dare un’occhiata a questa pagina Facebook dal titolo inequivocabile.

Da qui l’idea alla base di Materest, la piattaforma (pienamente online da lunedì prossimo) nata dall’idea di cinque giovani torinesi, che consente a chi sta cercando casa di raccontare se stesso e le proprie priorità attraverso annunci che parlano solo di persone che cercano un tetto. Il software è ancora alla versione beta, ma il meccanismo di base è il seguente: l’utente si registra su matarest.com e pubblica un’inserzione gratuita descrivendo chi è, che coinquilini cerca e la sistemazione di cui necessita.

Wall & Street

VN:F [1.9.3_1094]
Rating: 9.7/10 (3 votes cast)
VN:F [1.9.3_1094]
Rating: +1 (from 1 vote)
Basta coinquilini rompiscatole, 9.7 out of 10 based on 3 ratings
Tag: , , , , , ,