Alla lunga lista di movimenti di protesta si sta per aggioungere un nuovo corpo di cittadini arrabbiati che sull’onda – poco emotiva e molto economica – dell’emergenza bollette iniziano a contarsi. Si tratta del movimento “Don’t Pay” (o Non Paghiamo se si affermerà il brand italiano) che si ispira ad un analogo movimento inglese che si fonda sul rifiuto al pagamento delle bollette qualora lo Stato non sostenesse in modo adeguato i cittadini e le imprese. Nella confusione mediatica di questa fine estate, si aggira l’incombente pericolo di una mazzata per le tasche di tutti, ma non vi sono certezza […]