Sparala più grossa Trump!

Ha fatto arrabbiare tutti, ma proprio tutti. E non solo negli Stati Uniti. Dunque ancora una volta Donald Trump ha vinto. Perché ogni eccesso, ogni sparata, per lui è una vittoria. Al diavolo il politicamente corretto. Anche se governare un paese è cosa diversa dall’esibirsi al circo. E gli americani cominciano a capirlo. Basti pensare che in Iowa, Stato dove prenderanno il via le primarie,  Ted Cruz supera Trump. Secondo un sondaggio di Monmouth University il beniamino dei Tea Party gode delle preferenze del 24% degli elettori contro il 19% di Trump. Marco Rubio segue al terzo posto con il […]

  

Obama, l’Isis e l’islam

In un discorso in diretta tv alla nazione Barack Obama ha confermato la propria strategia nella lotta contro i tagliagole dell’Isis: raid aerei, droni e forze speciali sul terreno (non truppe), ribadendo che gli Stati Uniti non si faranno “trascinare un’altra volta in una guerra lunga e costosa sul terreno”. Il riferimento è a quanto fece l’amministrazione di George W. Bush nel 2001 per l’Afghanistan e nel 2003 nell’Iraq. Ma giova ricordare che è stato proprio il ritiro delle truppe Usa (nel 2011) a favorire l’avanzata dell’Isis. Obama tenta di rassicurare l’America dalla minaccia del terrorismo dopo l’attentato di San Bernardino (California). […]

  

I democratici vogliono Trump ma temono Rubio

Tra meno di due mesi si inizia a fare sul serio, con i caucus dell’Iowa (1° febbraio) e dopo una settimana le primarie del New Hampshire (9 febbraio). Se tra i democratici sembra non esserci partita, con Hillary Clinton pronta a conquistare la nomination senza troppa fatica (il suo unico sfidante è Bernie Sanders, troppo a sinistra per poter impensierire l’ex segretaria di Stato), nel campo repubblicano la sfida è più aperta che mai. L’ultimo sondaggio nazionale Cnn/Orc evidenzia che Donald Trump è in fuga solitaria con il 36% delle preferenze, staccando di 20 punti i rivali più vicini. Per […]

  

Usa, quello che i sondaggi non dicono

Se i sondaggi fossero davvero così importanti Barack Obama non sarebbe mai diventato presidente. A sfidare John McCain, nel 2008, sarebbe stata Hillary Clinton. E lo stesso dicasi per John Kerry: a contendere la poltrona della Casa Bianca a George W. Bush, nel 2004, sarebbe stato Howard Dean, che i sondaggi e i media liberal fino all’ultimo consideravano favorito, ma che si sgonfiò come un palloncino bucato appena ebbe inizio la corsa delle primarie democratiche. I sondaggi, così come i dibattiti, catturano l’attenzione dei media e sicuramente influenzano l’opinione pubblica, ma non sono la parte più importante delle prime fasi […]

  

Trump chiede 5 milioni alla Cnn

Donald Trump di nuovo al centro delle polemiche. Questa volta non per un attacco politico ma per una richiesta economica: il ricco candidato repubblicano minaccia di voler chiedere alla Cnn 5 milioni di dollari per apparire nel prossimo dibattito tv che l’emittente di Atlanta trasmetterà il 15 dicembre da Las Vegas. Lo ha detto lui stesso con una frase che sembra uno scherzo ma potrebbe, in realtà, nascondere un calcolo preciso: “Che ne dite se alla Cnn diciamo questo: non verrò al tuo dibattito a meno che non mi paghi 5 milioni di dollari, soldi che andranno tutti alle associazioni […]

  

Il blog di Orlando Sacchelli © 2021
jQuery(document).ready(function(){ Cufon.replace('h2', { fontFamily: 'Knema' }); }); */ ?>