La Torre di Prada simbolo della rinascita del Vigentino

Fondazione Prada_Torre_2

Fondazione Prada annuncia l’apertura al pubblico della Torre il 20 aprile. A tre anni dall’apertura del complesso dedicato all’arte contemporanea, (l’anno scorso ha aperto in Galleria Vittorio Emanuele uno spazio dedicato alla ricerca fotografica e ai linguaggi visivi dei nostri giorni)  si aggiunge il terzo tassello. L’istituzione, guidata da Miuccia Prada e Patrizio Bertelli, ha cambiato completamente il volto del quartiere a ridosso dello Scalo Romana. Il villaggio dell’arte di largo Isarco, infatti,  si sviluppa su una superficie di 19mila metri quadri , di cui 11mila dedicati alle attività espositive, un’area dedicata i bambini con laboratori gratuiti  e un bar ideato […]

  

Lombardia, il personale costa un sesto che in Sicilia

del gobbo

Da Milano alla Lombardia. Spostandoci per un attimo al Pirellone (o al suo bis) emerge il quadro di un ente – come si dice – virtuoso. La giunta guidata da Roberto Maroni ha appena diffuso i dati sulla sua attività del 2016. In sintesi 52 sedute di giunta con 28 proposte di legge e 1.381 delibere (336 area territoriale; 584 area istituzionale; 180 area sociale; 281 area economica). I dati di “Lombardia Speciale” mostrano i primati della Lombardia: – leader in Europa per la manifattura con oltre 1 milione di addetti; – minore spesa pubblica per abitante (2.265 euro a fronte […]

  

Un italiano, un francese e un tedesco che parlano inglese

viola

Un italiano, un francese e un tedesco… Sembra il classico inizio della solita vecchia barzelletta tanto in voga qualche anno fa. Ma in questo caso continua così: …”scrivono un comunicato in inglese”. Fra i tanti effetti insondabili della Brexit, in effetti, ce n’è uno un po’ laterale, o secondario (ma neanche tanto). Un nodo che dovrà essere sciolto, prima o poi, a margine delle grandi discussioni su strascichi finanziari, pilastri istituzionali e mercato comune dopo l’uscita del Regno unito della Gran Bretagna. Stiamo parlando ovviamente del tema linguistico. Perché si dà il caso, come prontamente rilevato da Francesco Maria Del Vigo […]

  

Elezione diretta dei sindaci municipali: quella soglia del 40%

zone

Addio zone, anche Milano oggi inaugura i suoi nove municipi. La riforma, non solo nominale, prende le mosse dalla fine delle province e dall’avvio, piuttosto tormentato dell’era città metropolitana. Per avere l’elezione diretta del sindaco metropolitano (quello che governa a Milano su un territorio che comprende tutto l’hinterland e 3 milioni di persone) il Comune deve essere diviso in municipi. Questo lo stabilisce la legge Delrio. Il primo passo è fatto. Il 5 giugno si voterà direttamente il presidente del Municipio. Anzi, il sindaco municipale. Non tutti sanno che si voterà con una soglia del 40%, per cui la coalizione […]

  

Le zone usate come “bancomat” dell’inutilità

Altro che municipi della Grande Milano, le zone sembrano sempre più umiliate ed emarginate. L’Amministrazione comunale di recente ha preso un’iniziativa che molti hanno lodato, distratti forse dal suo carattere demagogico. Mi riferisco alle scelte “partecipate” sui lavori pubblici da eseguire in città, che vengono affidate appunto ai cittadini. Ma quanti sono coloro che partecipano davvero? Quanti hanno la possibilità anche tecnica di contribuire a questa scelta? Non sarebbe stato più giusto e logico affidare il compito di scegliere le priorità ai Consigli di zona composti da legittimi rappresentanti diretti dei cittadini? Forse si cercava il colpo a effetto più che il […]

  

Spacchettare Milano, il Pd dà ragione a Forza Italia

Sul decentramento la sinistra dà ragione a Forza Italia. Parliamo della Grande Milano, ovviamente, e dello spacchettamento del Comune di Milano, condizione prevista dalla legge per arrivare a quell’elezione diretta del sindaco metropolitano che tutti auspicano. Gli azzurri hanno presentato in tutte le zone una mozione, elaborata dal responsabile del partito per la Città metropolitana, Bruno Dapei, e da Alessandro De Chirico, consigliere di zona 7. «La situazione del decentramento è sempre stata difficoltosa – si legge – già le giunte a guida Forza Italia avevano tentato di dare maggiore dignità a questi parlamentini. Nel programma di Pisapia si parlava […]

  

Pasticcio “grande Milano”, dimissioni per protesta

Che l’operazione città metropolitana fosse stata mal gestita lo abbiamo scritto più volte. Non solo sul piano normativo, con il confuso procedere della riforma Del Rio, ma anche a Milano, per via della linea dilatoria e volutamente distratta scelta dal sindaco, Giuliano Pisapia, e dal Pd. Ora cominciano ad arrivare le conferme.  Intanto Unione del Commercio e Assolombarda chiedono a gran voce partecipazione e informazione, e lo fanno alla Festa dell’Unità. Ma anche nella maggioranza si avvertono sinistri scricchiolii. Chiarissima l’insofferenza di un esponente (eterodosso) del Pd come Roberto Caputo. Ma anche i Radicali, fino a prova contraria parte della […]

  

Elezioni del Consiglio metropolitano: ecco la firma

Il sindaco Giuliano Pisapia ha firmato il decreto di convocazione delle elezioni del Consiglio della Città metropolitana di Milano.   Il Consiglio metropolitano, che sarà composto da 24 consiglieri, si sarà eletto – come anticipato dal Giornale – il 28 settembre 2014 dalle ore 8 alle ore 20. Il Comune dà notizia così del provvedimento: L’elezione avviene sulla base di liste concorrenti composte da un numero di candidati non inferiore alla metà dei consiglieri da eleggere e sottoscritte da almeno il 5% degli aventi diritto al voto. Le liste dovranno essere presentate presso l’Ufficio elettorale della Provincia di Milano il […]

  

La costituente di Milano: ecco come sarà

Ecco la «Costituente» di Milano. Nel grafico, pubblicato a pagina 4 del “Giornale” cartaceo in edicola ieri, si vede la composizione del Consiglio metropolitano come risulta dalle simulazioni che filtrano dalle segreterie dei partiti. Il Consiglio sarà eletto a settembre da un corpo elettorale inedito: sindaci e consiglieri dei 134 Comuni della provincia. Questa “Costituente” di Milano dovrà scrivere lo statuto della città metropolitana, l’ente che subentrerà alla Provincia – da qui al 2015 – e probabilmente anche al Comune capoluogo – da qui a pochi anni. Il Consiglio dovrà stabilire cosa farà il sindaco metropolitano, cosa i Comuni, e […]

  

Ci sono anche le liste, mancano solo gli elettori

Grandi manovre partite. C’è un gran lavorio intorno alla città metropolitana e all’appuntamento elettorale di settembre (?), che dovrà portare alla formazione della Conferenza statutaria composta da 24 membri. Il segretario del Pd, Pietro Bussolati, parla da tempo di una lista di centrosinistra, animata dal suo partito con quel che resta di Sel. Sempre nel campo del centrosinistra, lunedi sarà presentato un appello per una lista civica. Lo promuovono il consigliere comunale radicale Marco Cappato, l’ex assessore Edoardo Croci, liberale, e il verde Enrico Fedrighini. I tre sono le anime del comitato referendario che ha raccolto le firme per le […]

  

il blog di Alberto Giannoni © 2018